Sanità, Auricchio scrive a Landolfi per istituzione due Asl

Redazione
01 marzo 2011 09:18

772

Girolamo_Auricchio

 

Arriva una nuova lettera del sindaco di Roccadaspide, Girolamo Auricchio, che, questa volta si rivolge al segretario provinciale del Pd, Nicola Landolfi, e ai consiglieri regionali della deputazione salernitana. Nella missiva, Auricchio chiede l’istituzione di due Asl nella provincia di Salerno, ritenendola una esigenza necessaria ed indispensabile, e critica invece l’accorpamento delle tre A.S.L. esistenti in un'unica centrale allocata a Salerno città, “il quale – si legge nella nota - ha determinato una paralisi nella gestione, data la complessità della materia e l’estensione territoriale dell’utenza interessata. La riorganizzazione della rete ospedaliera, le decisioni che sono state in questi mesi assunte, a vario livello, sono tutte figlie di una logica di partigianeria e di interessi  particolari che hanno portato poi alle scelte, illogiche e dannose, di chiudere presidi ospedalieri che garantivano e garantiscono adeguata assistenza sanitaria ad interi territori e popolazioni, per lo più in condizioni di forte criticità economica e sociale. L’esempio del P.O. di Roccadaspide e di Oliveto Citra è emblematico: si taglia per affermare logiche di accentramento, a danno dei territori marginali. Ma il diritto alla salute, però, appartiene a tutti ed è costituzionalmente garantito. Oggi, dunque, dobbiamo convenire che la scelta di sdoppiare l’A.S.L. di Salerno in due strutture con autonomia funzionale e gestionale - una che abbia come riferimento Salerno e la parte nord della provincia, e l’altra che abbia come riferimento le aree e le zone a sud di Salerno - non è più rinviabile per riordinare tutto il sistema sanitario e per la buona sorte delle aree interne e periferiche. Nel caso la mia richiesta fosse accolta, sarebbe una dimostrazione tangibile che il Partito Democratico in provincia di Salerno vuole davvero cambiare e crescere” conclude il sindaco Auricchio".

commenti
consigliati