Piaggine, incendia negozio concorrente: arrestato macellaio

Redazione
08 marzo 2011 15:32

928

 

PIAGGINE. I carabinieri di Vallo della Lucania hanno arrestato un macellaio di 35 anni ed un allevatore 48enne, suo complice, per aver tentato di far saltare in aria, a Piaggine, una macelleria che stava per inaugurare la propria attività. Preoccupato della nuova concorrenza in paese, il macellaio aveva pensato di risolvere il problema con atti intimidatori ed incendiari: infatti, lo scorso 13 maggio, fu fatto esplodere un ordigno davanti alla macelleria concorrente poco prima della sua apertura per cambio di gestione. L’attentato causò notevoli danni al negozio e alle abitazioni della zona. E molto probabilmente, secondo gli inquirenti, anche un incendio che coinvolse la stessa macelleria, qualche settimana prima dell’esplosione, potrebbe essere ricollegato ai soggetti arrestati. In tal direzione si stanno svolgendo le indagini, che hanno visto la collaborazione anche dei Ris di Roma.

commenti
consigliati