ESCLUSO PERICOLO FRANE PRESSO LA DISCARICA

SP430, Ranesi: "Nessuna chiusura a Gorgo, ma la Cilentana è vecchia, serve manutenzione continua"

PRIGNANO CILENTO. La SP430 esposta a rischio frane: a preoccupare, questa volta, è la situazione del viadotto Gorgo. La Provincia di Salerno, infatti, ha affidato l’esecuzione di indagini geognostiche lungo la Cilentana, a seguito di un dissesto del muro d’ala della spalla in destra orografica del viadotto ‘Gorgo’, in un tratto di Provinciale che insiste nel Comune di Prignano Cilento. A stabilirlo una determina (n. 1487 del 23 dicembre 2016) a firma del dirigente del Settore Viabilità e Trasporti, Domenico Ranesi.
L’area interessata dalle indagini, per le quali è stata stanziata la somma di 10mila euro, ricade lungo una strada ubicata al di sotto della nota discarica di Gorgo, dove l’ente avrebbe riscontrato il cedimento di una porzione di asfalto. Al momento, Palazzo Sant’Agostino ha provveduto a determinare l’esecuzione delle suddette indagini per poi procedere con lavori di manutenzione straordinaria, nell’ambito di una graduatoria di interventi sulle strade in gestione alla Provincia di Salerno che, con determinazioni separate, darà avvio alle singole procedure di evidenza pubblica.
La scelta del contraente avverrà mediante procedura negoziata, previa consultazione di alcuni operatori economici qualificati selezionati attraverso l’Albo telematico dei Lavori.

Ai microfoni di StileTV, il dirigente Ranesi spiega: “Non sono previste chiusure della SP430, inaugurata pochi giorni fa al termine di un eccezionale lavoro al viadotto Chiusa, la strada è sotto controllo costante e non vi sono pericoli di alcuna natura; ovviamente, la Cilentana è una strada vecchia, costruita per il 90% su banchi d’argilla, e se consideriamo che, negli ultimi 40 anni, la manutenzione è stata comunque carente, non possiamo far altro che recuperarla poco alla volta; che a Gorgo ci sia una discarica lo so, ma non credo ci sia alcun nesso o effetto con eventuali smottamenti che potrebbero interessare la SP430, anche se, in quella località, c’è un carico d’acqua che discende non indifferente per la Provinciale”.

IMMAGINI ED INTERVISTA NEL TGSTILE

commenti