5STELLE SOLLECITANO RICHIESTA STATO CALAMITÀ NATURALE
GUARDA
IL SERVIZIO

Gelo a Capaccio, agricoltori in ginocchio. Merola: “Possibile raddoppio prezzi di verdura e ortaggi”

CAPACCIO PAESTUM. Neve e gelo su Capaccio Paestum, danni ingenti per l’agricolutra. A fotografare e confermare la situazione è il presidente del Mercato Ortofrutticolo di Capaccio Paestum, Vittorio Merola (nella foto), intervistato dalla redazione di StileTV: “I danni sono notevoli, perché con queste gelate si danneggiano inevitabilmente le piante alla radice, che non hanno più possibilità di crescere. Ad oggi non è possibile stimare le perdite, poiché l’ondata di gelo è ancora in corso ed aggravata da nevicate, ma posso dire che molte aziende agricole capaccesi e della Piana del Sele sono in ginocchio per questa situazione, con i prezzi dei prodotti a foglia larga, tipo scarola e lattuga, oltre a zucchine, carciofi, finocchi, pomodorini e melenzane che possono anche raddoppiare rispetto al normale prezzo del periodo, a danno dei consumatori”.
Al riguardo, la libera Associazione ‘Cittadini 5 Stelle’ di Capaccio Paestum ha sollecitato il sindaco, Italo Voza, nel richiedere lo stato di calamità naturale per i danni subiti dagli agricoltori locali. “Preso atto del disagio manifestato da diversi agricoltori che ho incontrato in questi giorni – spiega l’attivista Ernesto Franco - ho riscontrato che, in molti casi, i danni ai raccolti ammontano circa all’80% della produzione di questo periodo, con particolare riferimento ai campi di carciofi, finocchi e cavolfiori. Dato che l’agricoltura è il primo motore della nostra economia chiedo al sindaco di richiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale per cercare di far rimborsare i nostri agricoltori del danno ricevuto”.

commenti