IDENTIFICATI DAI CARABINIERI

Capaccio, rubano pc e tablet da una struttura educativa per minori: denunciati due giovani

CAPACCIO PAESTUM. Continua la serie di importanti risultati conseguiti dai carabinieri della Compagnia di Agropoli, agl’ordini del cap. Francesco Manna, nel contrasto al fenomeno dei reati predatori.
I militari della Stazione di Capaccio Scalo, diretti dal l.te Serafino Palumbo, nella serata del 13 marzo scorso, a conclusione di attività investigativa intrapresa d’iniziativa, sono riusciti a recuperare 7 personal computer ed un tablet (nella foto), che erano stati asportati la notte precedente da una struttura educativa per minori di Battipaglia. I militari operanti, dopo aver intercettato un uomo ed una donna, entrambi 22enni, residenti rispettivamente a Castellabate e Battipaglia, già noti alle forze dell’ordine, nei pressi della stazione ferroviaria di quel centro, li sorprendevano in possesso di una borsa al cui interno si celavano 5 dei pc, poi risultati essere oggetto del citato furto. L’ulteriore perquisizione domiciliare operata nei confronti della donna, consentiva poi di rinvenire altri due computer ed un tablet, anch’essi sottratti ai piccoli ospiti del centro.
L’uomo veniva, inoltre, trovato in possesso di 5 grammi di hashish e pertanto segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanza stupefacenti.
Nella circostanza, gli apparati venivano restituiti al responsabile della struttura e lo stupefacente sequestrato e inviato al L.A.S.S. per le analisi quantitative e qualitative al fine di verificare il numero delle dosi potenzialmente ricavabili.
Proseguono intanto i controlli da parte dei carabinieri della Compagnia cilentana per contrastare i reati predatori lungo la fascia costiera e nell’entroterra.

commenti