Bcc Capaccio Paestum ospita l'arte di Enzo Cursaro con aperitivo culturale

CAPACCIO PAESTUM. Ancora una volta la Banca di Credito Cooperativo di Capaccio Paestum ospita l’arte, diventando il contenitore fisico di un progetto: BCC Space accoglie “Il tempo e le finzioni”, mostra personale di Enzo Cursaro. Vernissage giovedì 6 luglio, ore 18:00, sede centrale BCC di Capaccio Paestum.

Enzo Cursaro è un artista che, per tipologia espressiva, s’inserisce a pieno titolo nell’ambito dell’arte contemporanea. La sua attività pittorica ha attraversato prima un periodo cosiddetto “informale-materico” durato circa un decennio, poi la sua nuova e più avanzata fase “informale-segnica”, in cui prevale la compostezza di una fitta trama di segni tracciati a matita sullo sfumare dei colori di fondo. Caratteristica peculiare questa, che lo configura come singolare interprete della pittura contemporanea per l’importante cifra artistica raggiunta.
Dopo la partecipazione al progetto espositivo nella ex fabbrica Cirio di Paestum, circa un anno fa, Enzo Cursaro allestisce la sua personale presso la BCC di Capaccio Paestum, presentando in brevi linee i suoi più significativi tratti espressivi. La centralità dell’esposizione presta attenzione a quelle che sono le recenti opere dell’artista, là dove il segno della matita scivola sulla superficie della tela per costruire sapientemente composizioni di sorprendente bellezza. Questo percorso, in buona parte dedicato alla statuaria antica, di sapore metafisico, ha già avuto il suo epilogo, per cui la mostra ci offre la possibilità di osservare per la prima volta opere di elevata fattura tecnica. Il titolo della mostra, “IL TEMPO E LE FINZIONI”, suggerisce quanto l’artista plasmi la propria storia creativa sul filo della rappresentazione del tempo, attraverso un immaginario strettamente collegato al mondo dell’archeologia. Antichi reperti “rivivono” sulla tela come figure mitologiche pronte a ricordarci un passato ricco di divinità, quelle che un tempo influenzavano il destino degli uomini, e che adesso, disegnate, raccontano di fantasie sempre mutevoli e mai vere, in una infinita finzione di sé stesse.
La mostra resterà visitabile fino al 15 settembre negli orari di apertura della sede centrale della BCC di Capaccio Paestum.

commenti