15 LUGLIO

Albanella, l'Associazione 'La Panchina' porta in scena "Non ti pago!"

ALBANELLA. Sabato 15 luglio 2017, alle ore 21:00, a Borgo San Cesareo ad Albanella in scena l’opera teatrale “Non ti pago!” di Eduardo De Filippo. L’iniziativa, a cura dell’Associazione di volontariato La Panchina, rientra nel progetto “Un cuore a colori” sostenuto dal bando del CSV Salerno – Progettazione sociale 2015.
Dopo “Tre pecore viziose” e “Pompieri in tacchi a spillo”, ritornano sulle scene, per il terzo anno consecutivo, i ragazzi del laboratorio teatrale La Panchina.
La commedia in tre atti, è interpretata da: Rocco Agostino, Paola Giardullo, Alessandro Carola, Carlo Brin, Genesio Carrano, Rosy Reina, Valeria Saponara, Pasquale Volonnino, Stefania Pipi e Giuseppe Papa. La regia di Teresa Nobili, racconta la rivalità tra Don Ferdinando Quagliuolo, proprietario di banco lotto, giocatore sfortunato, e il suo dipendente Mario Bertolini, puntuale vincitore ad ogni estrazione e corteggiatore di sua figlia Stella.
Durante la serata sarà illustrata al pubblico l’iniziativa “La giornata per la vita e per Vito” giunta alla quinta edizione, che si terrà, sempre a Borgo San Cesareo, il 24 agosto 2017. Data in cui saranno estratti i biglietti vincitori della lotteria di beneficenza. L’intero ricavato, sarà utilizzato per l’acquisto di defibrillatori automatici (DAE) che saranno installati in autunno nei comuni di Castel San Lorenzo e Monteforte Cilento. Oltre ai defibrillatori l’associazione La Panchina realizzerà più momenti informativi sulle azioni da compiere in caso di primo soccorso
Obiettivo dell’associazione è diffondere la cultura della prevenzione e del primo soccorso in tutto il Cilento; soprattutto in quei comuni lontani da strutture ospedaliere.
La Panchina ha donato, negli anni scorsi, 17 defibrillatori nei comuni di Albanella, Altavilla Silentina, Felitto, Laurino, Piaggine e 1 defibrillatore, in collaborazione con Carmine Speranza Onlus di Torre Orsaia all’Istituto Alberghiero di Capaccio Paestum. Oltre al DAE l’associazione dona ai comuni anche le teche termoregolate e allarmate e una tabella informativa per ricordare l’importanza dello strumento salvavita, oltre ad organizzare incontri informativi e formativi sulle manovre di primo soccorso.

commenti