PROPOSTO ENCOMIO
GUARDA
IL SERVIZIO

Albanella, pauroso incendio in località Bosco Camerine: decisivo l’intervento dei cittadini

ALBANELLA. Un pauroso incendio è divampato, ieri pomeriggio, ad Altavilla Silentina, finendo con l’estendersi anche nei territori limitrofi di Castelcivita ed in località Bosco Camerine, ad Albanella. Il rogo si è sviluppato da un’azienda agricola altavillese, ma le fiamme in poche ore, alimentate dal forte vento, si sono estese rapidamente annientando ettari di vegetazione e lambendo finanche alcune abitazioni.
Immediato l’allarme lanciato dai residenti spaventati dalla vastità delle lingue di fuoco e dalla nube di fumo che ha reso, per ore, l’aria irrespirabile. Una situazione drammatica, con la macchina dei soccorsi impegnata su più fronti ma supportata dai tanti agricoltori e proprietari terrieri della zona, che, con l’ausilio di carrobotti e trattori, hanno circoscritto le fiamme, che minacciavano abitazioni e poderi.
“Per due giorni il nostro territorio è stato interessato da incendi che hanno devastato attività zootecniche di primaria importanza e bruciato ettari ed ettari di suolo agricolo infliggendo gravissimi danni economici ed all'ambiente con distruzione di flora e fauna - ha commentato dalla sua pagina Facebook il primo cittadino albanellese, Renato Josca, anche lui sul posto per coordinare le operazioni di spegnimento - solo il grande senso di comunità civico e di partecipazione hanno impedito che il fenomeno assumesse dimensioni drammatiche. Ho visto l'andirivieni di una flotta di trattori con cisterne di piccole e grandi dimensioni, l'impegno spasmodico di cittadini e di uomini veri. Ho visto la presenza e l'impegno delle forze dell'ordine. Ho visto una grande comunità, un grande paese e mi sono sentito fiero ed orgoglioso. Proporrò in Consiglio comunale un encomio solenne e trasferirò la stessa richiesta al prefetto di Salerno”.

commenti