OPERAZIONE GUARDIA DI FINANZA

Maiori, occupazione abusiva del demanio idrico statale: scatta il sequestro

MAIORI. In data 31 luglio 2017 personale della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno, ha eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP del Tribunale di Salerno su conforme richiesta della Procura della Repubblica, in relazione alla abusiva occupazione del demanio idrico statale, anche mediante strutture fisse quali dehors del tipo a), incidenti sul corso Reginna nel Comune di Maiori. Nell'ambito del procedimento risulta altresì indagata per il reato di falso in atto pubblico il responsabile dell'Ufficio Patrimonio - Area Finanziaria e Servizio Patrimonio - del Comune di Maiori.

In particolare, la illecita occupazione della predetta area demaniale - denunciata dai consiglieri di minoranza- deriva dalla illegittimità, riscontrata dalla scrivente AG, dei provvedimenti concessori rilasciati a favore degli esercenti commerciali dal Comune di Maiori sul falso presupposto che il predetto ente fosse a sua volta concessionario del Genio Civile, proprietario dell'area demaniale. Invero il Genio Civile ha rilasciato al Comune di Maiori atto di concessione condizionato al pagamento da parte di detto ente delle indennità relative alle occupazioni pregresse a partire dal 2008 ovvero alla costituzione di un deposito cauzionale, condizione che non si è mai concretizzata.

L'attività di indagine costituisce la prosecuzione del più ampio e pregnante progetto investigativo coordinato dalla Procura della Repubblica di Salerno, avente come finalità la tutela ambientale del territorio, nella sua accezione più ampia, che costituisce una delle priorità dell'intervento giudiziario.

commenti