TESLA OWNERS ITALIA
GUARDA
IL SERVIZIO

Capaccio, Pingaro ‘guida’ l’impresa: nuovo record del mondo di autonomia per auto elettriche

EBOLI. Stabilito, in provincia di Salerno, il nuovo record del mondo di autonomia per veicoli elettrici su strada. A riuscire nell’impresa i soci del club Tesla Owners Italia, che sulla SP417 Aversana tra Eboli e Salerno, hanno percorso ben 1078 kilometri, con una sola ricarica, a bordo di una Tesla Model S 100D di serie (nella foto), ultimo gioiello della casa automobilistica californiana Tesla Motors, leader mondiale nella produzione di veicoli elettrici. Un record impensabile fino a qualche anno fa, che oltre ad abbattere il precedente primato (901,2 km stabilito in Belgio) entra di diritto nel Guinness World Records, essendo stato regolarmente verificato e registrato da un notaio.
Cinque i soci-piloti che si sono alternati alla guida del bolide tecnologico, percorrendo la distanza in circa 26 ore. A sostenere il riuscito ‘attempt’ tenutosi il 2 e 3 agosto, patrocinato dalla Provincia di Salerno, la nota azienda di telecomunicazioni Convergenze di Capaccio Paestum, la Bcc Capaccio Paestum e l’azienda Punzi di Eboli, che ha messo a disposizione del team Tesla il punto charge e la base logistica.
Raggiante l’ing. Luca Del Bo, presidente del club Tesla Owners Italia, che annovera oltre mille soci: “Ce l’abbiamo fatta, abbiamo studiato per diverso tempo le migliori condizioni meteo e di strada per riuscire nell’impresa, e questo risultato ci ripaga alla grande fissando un nuovo passo verso un mondo sempre più ecosostenibile e pulito”.
Soddisfatto anche l’ing. Rosario Pingaro, nell’occasione pilota e proprietario della futuristica Tesla utilizzata per infrangere il record mondiale: “Un primato incredibile, ottenuto su un percorso urbano e, ci tengo a sottolineare, ad emissioni zero nell’atmosfera; un primato per tutti noi ma soprattutto per Tesla, che vogliamo condividere per sensibilizzare la gente all’acquisto di veicoli elettrici, che garantiscono affidabilità, risparmi e rispetto per l’ambiente, non solo a livello atmosferico visto che non ci sono scarichi nocivi nell’aria, ma anche in termini di inquinamento acustico, visto che tali veicoli sono silenziosissimi”.
A capo di Convergenze, Pingaro ha fortemente voluto, e sviluppato, molti progetti ecosostenibili, tra cui l’impianto fotovoltaico privato più grande del Sud Italia, installato sul tetto del Convergenze Innovation Center a Capaccio Paestum, e la creazione sul territorio di due punti EVO (Electric Vehicle Only), network di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici in modo semplice e rapido. Anche come presidente della Bcc Capaccio Paestum, Pingaro ha abbattuto notevolmente i costi della bolletta elettrica della banca, trasformando le coperture del parcheggio in tetti fotovoltaici, installandovi anche un punto charge: insieme al direttore generale Giancarlo Manzi, inoltre, ha messo a punto un finanziamento speciale, a tasso ridottissimo, per chiunque voglia acquistare auto elettriche.

commenti