VITTIMA UNA COPPIA DI MODENA

Capaccio, appello social di turisti derubati nell’area archeologica: “Ridateci almeno i vestiti…”

CAPACCIO PAESTUM. Ennesimo furto ai danni delle auto di turisti parcheggiate lungo Via Porta Sirena, la strada che dalla stazione ferroviaria di Paestum conduce all’area archeologica. Vittima una famiglia di Modena, fermatasi per una sola notte, nella città dei Templi: i soliti ignoti malfattori hanno sfondato il vetro del lunotto posteriore della loro Ford Focus station wagon (nella foto), portando via bagagli e una macchina fotografica.
“Oggi io e mio marito ci siamo trovati nel vostro meraviglioso paese, dove dovevamo fermarci una notte; purtroppo, mentre nel pomeriggio stavamo riposando in hotel, ci hanno rotto il lunotto posteriore e portato via tutto, una valigia piena di vestiti, un borsone con scarpe, lenzuola, asciugamani e una macchina fotografica. Veniamo da Modena e siamo diretti in Sicilia, dove abbiamo i nostri figli in vacanza. Chiediamo a tutti voi se, per caso, ritrovaste una valigia azzurra e un borsone grigio, di avvisarci con un messaggio in privato su Facebook. Si tratta di abiti e scarpe, non di cose di valore, ma oggetti personali”: questo il post lasciato sui social dalla signora Giusy Pizzo, vittima del furto, che a StileTV aggiunge: “Devo ringraziare di cuore tutti coloro che si sono interessati alla vicenda, siete persone di cuore, sono anni che vengo a Paestum e in Campania proprio per la brava gente che ci vive, e non smetterò di certo, ma vedersi portare via tutto in questo modo è orribile, è come se ci avessero rubato l’anima; non punto certo a ritrovare la macchina fotografica con le foto dei miei bambini, ma se ritrovassimo almeno il minimo, almeno i vestiti…”.

commenti