LA POLEMICA

Capaccio, operai licenziati. Scariati: "Palumbo è nervoso, tratta persone come cose"

CAPACCIO PAESTUM. Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, la seguente nota diffusa dal Club Forza Silvio - Capaccio Liberal 2000, a firma del coordinatore cittadino, Fabio Scariati (nella foto):

L'articolo, per la verità nervoso e inconcludente del sindaco Palumbo merita alcune precisazioni: 1) la verità è che sono stati mandati a casa non dei clienti elettorali ma lavoratori che hanno prestato servizio per mesi, qualcuno anche per più di un anno in favore del comune di Capaccio Paestum, 2) il sindaco Palumbo si guarda bene dal parlare di una loro riassunzione. Trattati come cose, non come persone che hanno una famiglia da mantenere, 3) Palumbo da vero Maresciallo, ci dice senza mezzi termini quale sarà il destino dei lavoratori ancora in servizio. Ecco le sue testuali parole: “Si farà una verifica seria dei lavoratori che realmente servono e sul principio della meritocrazia saranno stabilizzati”.
Vale a dire non solo: mandare a casa molti vecchi lavoratori ma non ci sarà nessuna assunzione di nuovi, come da più parti promesso. Il chè da quando si sente in giro avverrebbe nel prossimo mese di febbraio! 4) Infine Palumbo, anzichè ringraziarmi per i consigli che gli do non trova di meglio che buttarmi un pò di fango addosso "persone come me non servono alla politica, sono carta conosciuta" e altre amenità.
È vero io a Capaccio Paestum sono carta conosciuta e Palumbo che non è carta conosciuta, ma ci ritorneremo in seguito… E ho molti difetti ma mi riconosco un solo pregio: come tutti i veri capaccesi mi piace camminare con la schiena dritta non con la coda tra le gambe come fanno molti in attesa di una bella polpetta.

commenti