TEMPLARI CRISTIANI
GUARDA
IL SERVIZIO

Capaccio: vestizione di nuovi Cavalieri, posata lapide in memoria di Aldo Moro

CAPACCIO PAESTUM. Cavalieri Templari a Capaccio Paestum, domenica scorsa, per la cerimonia di vestizione di quattro nuovi ordinati e l’inaugurazione di una lapide commemorativa al Servo di Dio, Aldo Moro. L’evento, svoltosi in Piazza Santini a Capaccio Scalo, è stato organizzato dalla Confraternita Internazionale dell’Ordine dei Cavalieri Templari Cristiani “Jacques De Molay”, con il patrocinio del comune di Capaccio Paestum, retto dal sindaco Francesco Palumbo.
Presenti, per l’occasione, il Gran Priore Internazionale, Massimo Maria Civale di San Bernardo; il postulatore presso la Santa Sede, l’avv. Nicola Giampaolo, il quale, per conto del Vaticano, coordina la raccolta delle testimonianze per la causa di beatificazione dello statista, rapito e ucciso dalle Brigate Rosse nel 1978, già accolto come Servo di Dio dal tribunale della Diocesi di Roma; il Priore della Campania, Gen. Fr. Angelo Schiano di Zenise; il Maestro d’Armi Fr. Gennaro Piccolo; il responsabile della Commenda di Capaccio Paestum, Mario Puca, elevato a Commendatore di comando.
Ad aprire l’ampio programma della giornata l’arrivo dei postulanti che, in processione, hanno raggiunto il Municipio per la posa commemorativa della lapide dedicata allo statista nel centenario della nascita.
A seguire la celebrazione della Santa Messa, officiata da don Donato Orlando, nella Chiesa di San Vito Martire, dove al termine della funzione religiosa si è svolto il suggestivo rito della vestizione ed elevazione alla dignità cavalleresca dell’ordine Cavalieri Templari Cristiani “Jacques de Molay” Poveri Cavalieri di Cristo, con l’investitura di quattro nuovi ordinati: hanno ricevuto la vestizione per la Commenda di Capaccio Paestum, i Cavalieri Roberto D’Angelo, Gerardo De Rosa, Pasquale Lombardo e Nicola Palma.
L’evento ha avuto il suo epilogo con la consegna del Premio solidarietà “Cuore d’Oro”: a ricevere il prestigioso riconoscimento Maria Teresa Di Fiore, volontaria della Lega nazionale per la difesa del cane; Raffaele Bencardino, presidente dell’Associazione ADeN; il sindaco di Capaccio Paestum, Francesco Palumbo; l’assessore comunale allo Sport, Franco Sica; il cav. Angelo Domenico Di Lascio; la famiglia Acanfora in ricordo dell’indimenticato Giuseppe, scomparso lo scorso luglio.

 

commenti