CONFERENZA STAMPA
GUARDA
IL SERVIZIO

Capaccio Paestum: ‘I 100 giorni’ di Franco Palumbo, ecco le parole salienti del sindaco

CAPACCIO PAESTUM. Si è tenuta questa mattina, presso la Sala Erica in Piazza Santini, la conferenza stampa del sindaco di Capaccio Paestum, Francesco Palumbo, sui primi 100 giorni alla guida della città dei Templi.
La conferenza stampa integrale, trasmessa in diretta da StileTV, sarà trasmessa in replica questa sera alle ore 21.15 sul nostro canale 619 del digitale terrestre. Riportiamo, di seguito, una sintesi degli interventi salienti del primo cittadino Franco Palumbo.

Acqua al Capoluogo: “Abbiamo affrontato l’emergenza idrica al Capoluogo, problema atavico in parte risolto: è stata sistemata la rete adduttrice da Trentinara a Capaccio Capoluogo e chiesto il rispetto del contratto sottoscritto con l’Asis, aumentando del doppio la portata d’acqua. Abbiamo migliorato il servizio idrico durante l’estate e risparmiato soldi, mille euro al giorno per portare acqua con le autobotti, che serviranno per intervenire direttamente sulla rete idrica, evitando di appaltare il servizio di trasporto dell’acqua potabile”.
Strade comunali: “Erano disastrate: completata dopo anni di attesa Via Tempa di Lepre, Via Nobel è in completamento, a Via Precuiali inizieranno i lavori lunedì prossimo; in Via Torricelle, Via De Pretis e Via Pisacane, inizio lavori ad ottobre. Sistemati anche ai bagni pubblici adiacenti lo stadio Vecchio”.
Edilizia scolastica: “Una situazione incredibile, soprattutto al Capoluogo. Sono state fatte verifiche sismiche su alcune scuole e c’erano dei dubbi sulla stabilità, ma fra un paio di mesi partiranno i lavori di adeguamento e le scuole che passeranno all’interno del Palazzo di Città, perché non abbiamo bisogno di tre strutture per ospitare gli uffici del Comune. Abbiamo incontrato l’assessore Fortini per mettere in campo i lavori di progettazione e individuazione su dove deve sorgere il nuovo campus scolastico di Capaccio Scalo. Vi assicuro che le scuole saranno realizzate in questo primo mandato: è un impegno e significa lavorare seriamente per la comunità. Avviata, infine, la sostituzione di arredi, attivata la mensa alla scuola Vannulo, nuova dotazione medica e trasporto scolastico più esteso sul territorio”.
Fiume Sele: “Completata la conferenza di servizi con pareri tutti positivi, chieste verifiche da alcuni Enti e abbiamo trasferito il progetto al Consorzio di Bonifica per recepire l’adeguamento che gli enti che hanno partecipato alla conferenza. A breve i progetti saranno pronti secondo quanto riferito dal commissario straordinario Franza. Approvato in Consiglio l’accordo di programma: non appena avremo il progetto si farà la sottoscrizione del suddetto accordo in Regione Campania, cui seguirà il finanziamento dell’intervento”.
Fondi europei: “Abbiamo già sottoscritto un accordo internazionale per il rifacimento del Molo Sirena; sulla programmazione abbiamo messo in campo un infoday ed impostato il lavoro con tutte le opportunità che ci saranno, con i progetti da consegnare sul tavolo di Invitalia per i fondi ‘Restiamo al Sud’. Saremo in grado di accompagnare i giovani nelle progettualità che vorranno realizzare andando verso una condizione di sviluppo vero. La programmazione europea viene seguita con grandissima attenzione da questa Amministrazione perché abbiamo perso, su questo territorio, centinaia di milioni di euro”.
Aree e uffici comunali: “Nota dolente è stata la riorganizzazione degli uffici comunali, una macchina inchiodata, vere e proprie repubbliche a sé: tantissimi funzionari hanno capito subito che io non scherzo, sono stati sensibili e stanno lavorando nella direzione giusta. Io applico i contratti, non farò sconti a nessuno, chi non lavorerà bene andrà a casa. Non faccio sconti neanche a me stesso, chiedo solo il rispetto dei contratti e devo dire che, tranne qualche mormorio, più di questo non c’è. C’è, invece, una grandissima professionalità, ma ci vuole coordinamento e soprattutto un sistema informatico che funzioni, dei software che dialoghino tra loro e siano tutti collegati con l’ufficio del sindaco, per sapere in tempo reale cosa ognuno fa”.
Bilancio e patrimonio: “Le risorse saranno sempre di meno, dall’anno prossimo entrerà in vigore il bilancio armonizzato, quindi una spesa si potrà fare solo se c’è l’entrata. Noi dobbiamo avere una macchina amministrativa di grandissimo valore ed efficienza, che partirà già domani con nuovi uffici pronti e con un capo che risponderà direttamente all’Amministrazione. A Capaccio Paestum vi erano fino a ieri 9 Aree e 19 posizioni organizzative, ovvero 19 centri di spesa: le Aree sono passate ad 8 ed i 19 centri di spesa sono stati cancellati”.


Turismo: “Servizio informazioni durante l’estate che sarà prolungato durante la BMTA; tutti gli operatori, inoltre, potranno incontrare i buyers e proporre i propri pacchetti turistici; abbiamo avviato una città smart, inserendo dei bicon, apparecchi ricetrasmittenti che consentono, ad ogni cittadino con un cellulare, di essere sarà informato, attraverso un messaggio sul telefonino, su monumenti e storia del posto in cui si trova. Un progetto a costo zero, solo promozione. Sarà un qualcosa di straordinario che poi estenderemo a tutto il territorio”.
Decoro e bonifica urbana: “In primis voglio ringraziare i ragazzi della Paistom che stanno facendo un lavoro incredibile, li tirerò fuori da questo stato di precariato perche voglio dare dignità ai lavoratori. Si arriverà alla stabilizzazione, dobbiamo essere un’Amministrazione che da risposte, dobbiamo creare una squadra operativa che faccia la differenza. Le bonifiche sono state centinaia, a partire dall’ex villaggio degli Amici, diventato di proprietà comunale e che sarà rilanciato per lo sviluppo turistico; abbiamo proceduto alla messa in sicurezza dell’area degli ex silos a Gromola; pulita e sistemata anche l’area mercatale con l’assegnazione dei posti, oltre 250mila euro da versare da parte dei commercianti grazie all’attenzione del consigliere Enzio Franco: vogliamo accogliere tutti, ma chi viene qui deve rispettare le regole. Abbiamo proceduto anche alla riorganizzazione dell’isola ecologica dove non c’era una cosa a norma, nonché alla sistemazione del piano viario lungo la fascia costiera: dobbiamo dare servizi adeguati se vogliamo che la gente ritorni”.
Agricoltura: “Uno dei pilastri, avviati interventi come il laboratorio per innovazione pratiche d’impresa”.
Urbanistica: “Attivato il processo di redazione del Puc e in 18 mesi lo approveremo come promesso; per il progetto di riqualificazione della stazione di Capaccio Scalo, approvato ieri in Giunta, avremo un nuovo terminal per l’arrivo dei mezzi; in itinere un progetto di realizzazione di un percorso ciclabile ad Hera Argiva e di un nuovo parco pubblico”.
Turismo: “Spazio alla cultura con numerose e nuove iniziative: pensiamo ad un Festival internazionale della filosofia, il Natale dei Talenti edun forum con importanti costituzionalisti”.
Sicurezza: “Nominata la nuova Consulta; in programma un sistema di videosorveglianza sul territorio”.
Politiche Sociali: “Aumento dei pacchi alimentari, da 200 a 300 le famiglie da assistere ed assessorato ad hoc”.
Rete di Area Vasta: “Già sottoscritto accordo di programma con 10 comuni per lo sviluppo del comprensorio; consolidamento di rapporti istituzionali con tutti i sindaci della fascia costiera”.
“Unico obiettivo è quello di fare crescere la città perché un padre di famiglia non sia costretto a venire a bussare alla porta del sindaco perché non ha lavoro”.

commenti