CAMPANIA

'Imparare lavorando': dalla Regione 3,5 milioni contro la dispersione scolastica

NAPOLI. La Regione Campania ha deliberato la programmazione di 3,5 milioni di euro per il rafforzamento del sistema formativo DUALE in Campania - "Imparare lavorando". Si tratta di risorse che, aggiunte ai quasi 4 milioni di euro di risorse nazionali, permettono di rafforzare la sperimentazione già avviata di recente con molto successo in Regione Campania.
"Il Sistema Duale è un nuovo modello di formazione professionale - spiega l'assessore alla formazione Chiara Marciani - che intende favorire l’occupabilità giovanile, promuovendo l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, nonché contrastare la dispersione scolastica. Questo modello, mutuato dalla cultura tedesca permette ai giovani che hanno maggiori difficoltà a rimanere a scuola, in particolare tra i 15 ed i 18 anni, di conseguire un titolo di studio specialistico, ottemperando all’obbligo scolastico, acquisendo competenze non solo teoriche ma principalmente pratiche, ma soprattutto di imparare mestieri e professioni direttamente nelle aziende, dove potranno fin da subito mostrare attitudini e crearsi opportunità di inserimento lavorativo".
Rispetto ai precedenti strumenti volti a consentire ai giovani di compiere esperienze in azienda sotto forma di brevi stage o tirocini, l’obiettivo è di creare un rapporto continuativo e organico tra mondi che, fino ad oggi, si sono parlati poco: il sistema dell’istruzione, quello della formazione professionale e il mercato del lavoro; un ponte con il mondo del lavoro, che prepara i ragazzi a una professione, favorisce il ricambio generazionale, sconfigge la dispersione scolastica, accoglie e include, anche i più fragili e i disabili.

 

commenti