PRODOTTO DALLA TENUTA SAN SALVATORE

Capaccio, ‘Omaggio a Gillo Dorfles 2014’ premiato con la ‘corona’ dalla guida Vinibuoni d’Italia

CAPACCIO PAESTUM. Ennesimo riconoscimento di prestigio per i vini della tenuta San Salvatore 1988 del noto imprenditore Giuseppe Pagano di Capaccio Paestum (nella foto). Questa mattina, infatti, nell’ambito della presentazione della guida ‘Vinibuoni d’Italia’ 2018, giunta alla 15esima edizione e curata dal Touring Club Italiano, il vino Paestum IGT Aglianico ‘Omaggio a Gillo Dorfles’ 2014 prodotta dalla tenuta San Salvatore 1988, è stato premiato con la ‘corona’ che viene assegnata ai ‘Vini d’Eccellenza’ italiani, per "la qualità, la piacevolezza, la bevibilità e la corrispondenza vino-vitigno-territorio".
La cerimonia è avvenuta nel corso del Merano Wine Festival, con la premiazione dei produttori che hanno vinto la ‘corona’, il massimo riconoscimento che la guida ‘Vinibuoni d’Italia’ attribuisce a quei vini che meglio interpretano la tipologia per le qualità organolettiche espresse, per la corrispondenza al vitigno e per l’affinità con le condizioni pedoclimatiche in cui nascono i vitigni da cui vengono prodotti.

commenti