INVESTIMENTI SUL TERRITORIO
GUARDA
IL SERVIZIO

Buccino, ‘Rilancio dell’economia locale’: esperti a confronto

BUCCINO. Oltre 200 partecipanti, tra cui imprese, ingegneri ed architetti, professionisti e sindaci, al Convegno “Rilancio dell’economia locale – Iniziative di sviluppo partecipato”, che si è svolto ieri, venerdì 10 novembre 2017, presso l’Eliceto Resort in Buccino, sul tema delle opportunità di finanziamento per gli investimenti sul territorio. Occorre avere visioni e strategie unitarie a livello territoriale per trasformare le risorse ed i progetti finanziati in vere opportunità di sviluppo. Con questo intento, tutti gli attori della filiera istituzionale, pubblico e privato, si sono ritrovati intorno ad un tavolo per verificare lo stato attuativo del Por Regione Campania, le proposte progettuali e le opportunità di finanziamenti per il territorio, promosse da partner istituzionali, quale Invitalia. Hanno portato i saluti istituzionali il Sindaco di Buccino, Nicola Parisi, il presidente della Comunità Montana Tanagro Alto e Medio Sele, Giovanni Caggiano, il vice presidente della Provincia di Salerno, Luca Cerretani, il presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Salerno, Michele Brigante, il presidente dell’Ordine degli Architetti di Salerno, Pasquale Caprio ed ill Consigliere Ance Aies Salerno, Rocco Botta. Si è aperta quindi la prima sessione del Convegno, con l’analisi delle Opportunità di Finanziamento per gli Investimenti sul Territorio. Nello specifico, per la Regione Campania, in merito al Por 2014/2020, la responsabile della UOD “Programmazione Risorse”, Maria Teresa Di Mattia, ha fatto un focus sulle azioni locali prodotte dalla Regione. A sottolineare invece le azioni di Invitalia per lo sviluppo dei territori, è stato Andrea Fabbri che ha analizzato gli strumenti per lo sviluppo di impresa e gli ambiti di intervento. A chiudere la prima sessione Antonio Visconti, presidente A.S.I. Salerno, le cui azioni e progetti sono volti a favorire il sorgere di nuove iniziative imprenditoriali. Grande attenzione della platea che ha seguito con grande partecipazione l’interessante tavola rotonda, che ha animato la seconda sessione del Convegno. Tre i temi affrontati: il Recupero e la Riqualificazione del Patrimonio Edilizio, la Rigenerazione e Valorizzazione dei Centri Storici, la Buona Amministrazione. Con gli EcoBonus e i Sisma Bonus, il professore dell’Università degli Studi della Campania, Carmine Lubritto, ha trattato il primo tema, definendo le premesse, gli incentivi ed il mercato potenziale di questi strumenti, spiegando attraverso un caso pratico cosa sono e come funzionano e ponendo l’attenzione ed illustrando la piattaforma Ance-Deloitte. Ha concluso l’intervento sottolineando il ruolo di “volano” che può svolgere la Regione Campania nel settore.
I lavori sono proseguiti con la trattazione del tema sulla Rigenerazione e Valorizzazione dei Centri Storici, affidata a Gianluigi De Mare, Professore di Ingegneria Civile presso l’Università degli Studi di Salerno che coadiuvato da un gruppo di suoi studenti hanno relazionato sullo studio fatto sulla Riqualificazione del borgo di Romagnano al Monte. L’Università, infine, ha studiato e presentato un progetto sulla verifica di fattibilità tecnica per interventi di Efficientamento Energetico sul patrimonio seconda edilizio. Chiude la sessione il tema della Buona Amministrazione, rappresentata da Roberto Monaco, Sindaco di Campagna, che si sta distinguendo per le azioni fatte e programmate finalizzate al recupero ed al rilancio del suo territorio.
Le conclusioni del Convegno, invece, sono state affidate a Vincenzo Russo, presidente di Ance Aies Salerno, al Consigliere del Presidente della Regione Campania, Franco Alfieri ed al segretario della Presidenza del Senato, Angelica Saggese. L’Ance Aies Salerno già da aprile del 2016 parla di Fondi Europei, all’indomani del primo Convegno su tale tema, organizzato alla presenza del Governatore della Regione Campania, al Grand Hotel Salerno, durante il quale chiese l’attivazione del Fondo di Rotazione per la progettazione. Il presidente Vincenzo Russo ha evidenziato tutte le iniziative portate avanti da Ance Aies Salerno, prediligendo quattro temi importanti: Ambiente, Infrastrutture, Turismo e Riqualificazione Urbana. L’ANCE AIES sta promuovendo e sviluppando PROGETTI incentrati sul PARTENARIATO PUBBLICO/PRIVATO, che riguardano la riqualificazione urbanistica, il recupero degli edifici pubblici e privati, mediante interventi di messa in sicurezza dal rischio sismico e strutturale ed interventi di efficientamento energetico.
“Da tempo la nostra associazione è impegnata sul tema del Recupero dei Borghi Storici – afferma il presidente Russo – a tal fine abbiamo elaborato proposte a livello locale, regionale e nazionale. Grazie all’azione forte e determinante di tutti i Consiglieri dell’Ance Aies, che ringrazio, la nostra associazione si propone di lavorare d’intesa con i Comuni, la Regione Campania, l’Università e gli Ordini professionali alla definizione di un Piano di prevenzione per la messa in sicurezza degli edifici, con il Progetto-Pilota: “Condomini sicuri ed efficienti”. “Grandi opportunità si possono avere con l’utilizzo di Ecobonus e Sismabonus – prosegue il Presidente Russo – per questo motivo è attiva presso l’Ance Aies Salerno una Struttura Tecnico-Operativa di Supporto per accompagnare gli interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente. Il convegno di quest’oggi – conclude il presidente Russo – intende promuovere l’istituzione di una CABINA COMUNE di MONITORAGGIO con la quale Regione Campania, Provincia di Salerno, Comunità montana, Comuni, Ordini Professionali, Imprenditori, Sistema Bancario, società civile sono chiamati a verificare lo stato di attuazione delle politiche di sviluppo, alla luce della Programmazione Regionale dei Fondi Europei".

Quintino Di Vona

 

commenti