A MILANO

Bit 2018: bilancio positivo per Capaccio Paestum, tante richieste da buyers dell'Est Europa

Comunicato Stampa
13 febbraio 2018 16:11

1695

0

27

MILANO. Sono stati oltre venti gli incontri con i buyers provenienti da ogni angolo del globo e incuriositi dall’offerta turistica di Capaccio Paestum.  Grande interesse verso il territorio capaccese-pestano è stato mostrato soprattutto dai buyers provenienti da nazioni dell’Est Europa, come Russia, Romania, Ucraina, Repubblica Ceca, Georgia, Ungheria e Bulgaria. Inoltre, la vicesindaca, Teresa Palmieri, l’assessore alla Cultura, Claudio Aprea, e Marco Napoleone, uno dei referenti dell’Area Turismo, hanno incontrato anche operatori italiani, americani, inglesi e tedeschi.
Il Comune di Capaccio Paestum, grazie alla collaborazione degli operatori turistici capaccesi-pestani, ha presentato al mondo dei buyers gli eventi “Heraia”, “Feste popolari eno-agroalimentari” e “Natale dei Talenti”, tre contenitori turistico-culturali innovativi e allo stesso tempo molto identitari.
“Siamo contenti di aver partecipato a questa fiera internazionale per promuovere il nostro territorio ricco di bellezze - ha affermato la vicesindaca Teresa Palmieri - siamo soprattutto contenti però perché i tre eventi che abbiamo promosso hanno riscosso subito un grande intesse tra gli operatori che abbiamo incontrato. È l’inizio di una nuova era nel concepire il modo di fare turismo, perché oggi bisogna essere bravi a intercettare i vari flussi, dando loro delle offerte integrate”.
“Abbiamo iniziato a sperimentare questo nuovo percorso di promozione del territorio - ha concluso l’assessore alla Cultura, Claudio Aprea - in sinergia con gli operatori turistici del territorio. L’abbiamo fatto, generando tre contenitori di eventi culturali, musicali, enogastronomici, sportivi, abbinati a dei veri e propri pacchetti turistici realizzati ad hoc dai nostri operatori del settore. C’è ancora tanto da fare, ma questo inizio ci lascia ben sperare per promuovere finalmente il nostro territorio in un’ottica sistemica di sviluppo”.

Ecco i tre eventi nel dettaglio:

Contenitore innovativo è quello degli “Heraia”, che prevede una serie di attività di spettacolo (musica, arte, danza, sport) che andranno a svolgersi nel periodo estivo con un aggancio anche nella bassa stagione. Gli “Heraia” sanciranno di fatto anche una rivoluzione nella sistemazione degli eventi attraverso la delocalizzazione dell’Arena, che si trasferirà dall’area archeologica alla fascia costiera. Oltre all’Arena del Mare, gli “Heraia” prevedono anche un calendario “colto” di eventi, elaborato in sinergia con il Parco Archeologico di Paestum e alla SCABEC, che si terranno nell’area archeologica. Gli appuntamenti saranno calendarizzati dall’1 giugno al 15 settembre.

Il 2018 vedrà anche la nascita delle “Feste Popolari Eno-agroalimentari”, che consentiranno di mettere a sistema le varie feste popolari legate alle tradizioni eno-agroalimentari per far sì che assurgano a vere e proprie “vetrine del prodotto-territorio”, uniformandone lo standard qualitativo e implementando la portata delle ricadute dirette e indirette. Le feste saranno quelle del “Tartufo Bianchetto” dal 19 al 25 marzo nella pineta di Paestum, del “Carciofo di Paestum” dal 21 aprile all’1 maggio a Gromola, dell’ “Olio extravergine d’oliva” dal 14 al 20 maggio sull’intero territorio comunale attraverso l’International Olive Oil Contest), della “Mozzarella di bufala campana” con tutti i caseifici aperti dal 21 al 27 maggio, del “Pescato” dal 23 al 29 luglio alla Laura/Torre di Mare/Licinella, del “Pomodoro” dal 30 luglio al 5 agosto a Spinazzo, della “Carne di bufala” dal 3 al 9 settembre a Scigliati e luoghi di produzione, del “Melograno” dal 22 al 28 ottobre a Capaccio capoluogo, del “Vino Doc e Igt” dal 5 all’11 novembre nell’area archeologica. Saranno coinvolti nei vari eventi eno-gastronomici anche gli istituti scolastici, aziende agricole e ristoratori.

Infine, il “Natale dei Talenti” che, dopo l’edizione pilota di quest’anno, mira a diventare uno degli appuntamenti più attesi della stagione invernale, offrendo al visitatore una vasta scelta di appuntamenti, in grado di soddisfare il palato dei più grandi con eventi teatrali, letterali e musicali, e dei più piccoli con laboratori e spettacoli tematici. Gli eventi si svolgeranno sempre nel periodo che va dall’8 dicembre all’8 gennaio.

commenti