ENTE PARCO

Vallo, centro biodiversità: altri 1,4 milioni per l'eterna opera incompiuta

Redazione
12 marzo 2018 10:31

262

0

6

VALLO DELLA LUCANIA. Centro Studi e Ricerche sulla Biodiversità di Vallo della Lucania: nuovi fondi in arrivo per l’eterna opera incompiuta sita in località Montisani, fino a qualche mese fa sede del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. La struttura doveva essere completata 10 anni fa, coi lavori iniziati nel 2007 e mai terminati, nonostante l’impiego di ben 9 milioni di euro di fondi pubblici, che prevedevano, in particolare, anche la realizzazione di un osservatorio e presidio ambientale, un laboratorio multimediale, una sala convegni, un centro elaborazione dati, un museo dedicato alla Civiltà Contadina e un’aula multimediale per attività didattiche. Il lavori, su un’area di circa 170 ettari, si sarebbero dovuti concludere nel 2008, ma i continui ritardi accumulati dall’impresa aggiudicataria dei lavori, un’Ati di Casalnuovo di Napoli, indussero l’ente parco ad aprire un contenzioso. Una situazione che, nel 2012, accese anche i riflettori di Striscia la Notizia (nella foto), con l’inviato Vittorio Brumotti che, in sella alla sua bici, mostrò ai telespettatori del noto tg satirico l’opera incompiuta. Ora, l’ente Parco ha approvato il progetto esecutivo per i lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria del Centro, per circa 1,4 milioni di euro, che prevede il recupero delle facciate esterne dell’edificio del Casino Montisani, il restauro degli infissi e delle coperture, il percorso che conduce all’ultimo piano, il completamento del parcheggio, degli arredi verdi nonché l’allestimento del polo museale, della sala conferenze e dell’impianto di videosorveglianza.

commenti