STANZIATI 16 MLN

Campania, il lavoro riprende? Prima in Italia nel rilancio dei Centri per l'Impiego

Comunicato Stampa
07 giugno 2018 14:46

493

0

5

CAMPANIA. La situazione in Campania è sempre stata tragica, il lavoro è da sempre una delle nostre piaghe principali. E' difficile essere assunti e rimanere a lavorare in modo stabile nel nostro territorio, quasi una scommessa da vincere ogni volta che ci si appresta a fare un colloquio, ma la scommessa continua sempre. Infatti negli ultimi anni siamo stati abituati ai fallimenti aziendali e alle perdite di lavoro. Oggi forse qualcosa cambia.
La Campania, è la prima in Italia per il rilancio dei Centri per l'Impiego. La nostra regione è la prima in Italia ad aver completato l'iter normativo per il rilancio dei Centri per l'Impiego. Un ottimo punto di arrivo della classe dirigente regionale, qualcosa molto più difficile rispetto a giocare con Unibet la prima scommessa.
Per poter arrivare a questo ottimo risultato, deciso peraltro dalla legge di Bilancio dello Stato 2018, si sono utilizzati fondi messi a disposizione dal Governo centrale mettendo in ordine ciò che già esisteva in materia di servizi per il lavoro ed andando a potenziare il settore risorse umane, è questa una strategia fondamentale che a breve vedrà anche una ripresa del mercato del lavoro. Non solo riforma dei Centri per l'Impiego ma anche opportunità formative per i campani. Partono a breve ben 130 corsi formativi regionali destinati all'inserimento dei disoccupati di lunga durata e a chi non riesce a trovare lavoro. I corsi ammessi al finanziamento sono tantissimi si tratta infatti di un finanziamento complessivo di 16 milioni di euro del Por Campania Fse 2014-2020, queste attività sono tese a coinvolgere più di 2.000 disoccupati, donne e uomini che sino ad ora hanno usufruito di ammortizzatori sociali. Si tratterà di percorsi classici di 600 ore di formazione per ottenere qualifiche idonee a rientrare in modo vincente nel mondo del lavoro.
Le proposte formative sono e saranno molteplici, spiccano chiaramente quelle collegate alla green economy, formazione per gli operatori ambientali, trattamento e il recupero dei rifiuti e per gli impianti termici, ma ci si sposta pure sul settore turistico; con percorsi di formazione tesi alla valorizzazione del patrimonio culturale (accompagnatore turistico, addetto al front office) all'ICT (tecnico del customer relationship manager), dai servizi alla persona a quelli socio-sanitari.
In questo periodo estivo poi sono tantissime le opportunità per giovani e meno giovani date dal comparto turistico. Anche questo anno la Campania si attesta come meta prediletta da turisti provenienti da tutta Europa ed allora trovare impiego stagionale in una delle tante strutture del territorio non è poi così difficile.
Ad oggi il comparto turistico si attesta come quello più forte ed in espansione anche nel nostro territorio seguito immediatamente dopo dalla nuova economia quella che arriva dalla rete e da internet, tantissime sono le realtà campane che lavorano sul digitale.

commenti