SINISTRO MORTALE
guarda il servizio

Tragedia a Capaccio, custode di un lido investito e ucciso a Foce Sele

Alfonso Stile
13 giugno 2018 06:15

23718

7

356

CAPACCIO PAESTUM. Custode di uno stabilimento balneare di Capaccio Paestum investito e ucciso, nella notte, lungo la SP175 litoranea in località Foce Sele. Si tratta del 42enne Sergio Polito (nel riquadro), da anni residente in Via Chiorbo ma originario di Altavilla Silentina. La tragedia è avvenuta intorno alle ore 2, quando l’uomo, per cause ancora da chiarire, è stato travolto da una Volskwagen Golf in transito lungo la provinciale: nel violentissimo impatto, che ha sfondato il parabrezza, Polito è stato scaraventato a bordo strada, morendo purtroppo sul colpo. Il conducente della vettura, un uomo di Eboli che stava rientrando da una battuta di pesca con amici, si è subito fermato a prestare soccorso, allertando il 118. Sul posto è giunta tempestivamente l’ambulanza medicalizzata dell’Asi di Piazza Santini e l’unità rianimativa della Croce Azzurra di Licinella, ma per il 42enne non c’è stato nulla da fare.
Polito, operaio laborioso ed instancabile, abituato a sbarcare il lunario facendo anche diversi lavori, aveva trovato occupazione stagionale, da alcuni anni, come custode e guardiano presso il lido Mimosa: da chiarire un aspetto del sinistro, ovvero il fatto che l’auto a bordo della quale viaggiava, una Renault Kangoo, è finita fuoristrada lungo il vialetto che conduce alla spiaggia. Polito, invece, è stato investito mortalmente sulla carreggiata (nelle foto) della SP175, che per qualche motivo ha attraversato all’improvviso venendo travolto e ucciso, forse per inseguire il suo inseparabile cane, scappato impaurito dall’abitacolo, o chiedere aiuto a qualche automobilista per recuperare la sua auto in panne.
Rilievi del sinistro eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Agropoli, coordinati dal cap. Francesco Manna: sul luogo dell’incidente mortale i militari della dipendente Stazione di Capaccio Scalo, diretti dal l.te Serafino Palumbo, che hanno allertato il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Salerno, il quale ha disposto l’esame esterno sulla salma a cura del medico legale. Recupero veicoli e ripristino della sede stradale a cura della ditta Muscariello di Eboli.

LE IMMAGINI DEL SINISTRO NEL TGSTILE DI OGGI

commenti