POLEMICA AL VETRIOLO

Autovelox Rutino, post al veleno: Comune querela Russo e commentatori social

Redazione
26 luglio 2018 09:06

1481

0

8

RUTINO. Finisce in Procura il caso dell’autovelox mobile a Rutino. Non solo per i dubbi sulla legittimità d’uso del rilevatore di velocità Scout Speed, sollevati alle autorità giudiziarie di Salerno e Vallo della Lucania dall’Associazione ‘Noi Consumatori’ di Castellabate, ma anche per la velenosa polemica social tra il sindaco rutinese, Giuseppe Rotolo  (a sx in foto), e il presidente della stessa associazione, l’avv. Giuseppe Russo  (a dx in foto), culminata negli ultimi giorni con post al vetriolo.
Su input del primo cittadino Rotolo, infatti, la Giunta comunale di Rutino ha deliberato di denunciare il legale cilentano per diffamazione, così come tutti gli utenti che hanno commentato i suoi post su Facebook: “A seguito dei post e dei video pubblicati dall’avv. Russo sui social e dei commenti a tali post fatti dallo stesso avvocato e da altri – si legge nella nota stampa diffusa dallo stesso Rotolo - attesi i contenuti altamente diffamatori e le informazioni non vere riportate in diversi di questi post e video, con la delibera di Giunta n. 83 del 25 luglio 2018, è stato deliberato di presentare all’autorità giudiziaria denuncia-querela per diffamazione nei confronti dell’avv. Russo e di quanti hanno commentato tali post, diffamando, a loro volta, l’operato degli amministratori e dei funzionari del comune di Rutino; con la stessa delibera la Giunta comunale ha, inoltre, disposto di segnalare tali post e video all’Ordine degli Avvocati, affinché accerti la presenza di violazioni al codice deontologico da parte dell’avv. Russo e, nel caso, intervenga nei modi che riterrà più opportuni. Siamo e saremo sempre aperti all’ascolto di chi vuole darci suggerimenti o proposte; lo facciamo ad ogni consiglio comunale riservando, sempre, uno spazio dedicato al confronto con i cittadini. Ciò che non consentiremo mai, invece, è che vengano diffuse notizie false e/o offensive e diffamatorie sull'operato dell'amministrazione e dei funzionari del comune di Rutino”.
Ad innescare la durissima presa di posizione ed azione legale è stato l’ultimo post di Russo su Facebook, nel quale l’avvocato cilentano ha sollevato dubbi sugli equilibri in seno al Consiglio comunale rutinese, tacciandolo di 'gestione familiare', visto che, a capo dell’opposizione consiliare, vi è il figlio del sindaco, Davide Rotolo.

commenti
consigliati