FINO AL 12 SETTEMBRE

22^ Premio Contursi Terme: viaggio itinerante tra le bellezze del territorio

Comunicato Stampa
09 agosto 2018 12:38

232

0

1

CONTURSI TERME. Conclusa con lo spettacolo di Edoardo Bennato, Marco Armani, Marco Carta e la comicità di Paolo Caiazzo la tre giorni della sezione Benessere del Premio Contursi Terme (6-7-8 agosto), che ha visto la consegna dei riconoscimenti, il 6 agosto scorso, a personalità che si sono distinte in alcuni campi, con attenzione ad una territorialità che quest’anno è l’elemento fondante di questo evento. “Costruire sul territorio e riconoscere ad esso un valore ha rappresentato per noi un obiettivo del Premio – spiega il sindaco, Alfonso Forlenza – Ci sono persone e cose che durante l’anno costruiscono percorsi importanti. A questi abbiamo mirato nell’edizione 2018. Dalla cultura, alle legalità, alla scuola, all’ambiente abbiamo cercato di essere attenti alle tante dinamiche territoriali che si stanno snodando in progetti concreti che proseguiremo anche il prossimo anno. Siamo la città delle terme, dell’acqua, di percorsi di legalità e culturali anche diversi, anche religiosi grazie alla presenza del Beato don Mariano Arciero”.


I premi
Premio legalità a Ignazio Cutró testimone di giustizia; premio Legalità alla memoria a Fabrizia Di Lorenzo, la giovane che perse la vita durante la strage ai mercatini di Berlino e intorno alla quale Contursi sta realizzando un percorso di legalità; Premio Cultura a Lucio Rufolo, scrittore ed umorista; Premio Cultura alla memoria di Angelo Mazzeo, educatore di Contursi a 20 anni dalla scomparsa (a lui è dedicata la biblioteca comunale). Premio Enogastronomia all'istituto Corbino - indirizzo Alberghiero- per l'attivazione del bar e del ristorante didattico, due realtà che hanno saputo unire studio e lavoro in un’esperienza unica per gli studenti. Premio al Paesaggio al CAI – Sezione di Salerno; Premio Giornalismo a Radio MPA, 41 anni di vita sul territorio. Menzione Speciale ad Andrea Iovino, per la sua lunga attività in Bimed. Poi la moda con i bellissimi abiti di Rachele Ricca, giovane stilista di Contursi, che si ispira al Sele, alla dea Mefita, al verde del territorio e della natura.
Gli appuntamenti dei prossimi giorni
Ed ora iniziano gli spettacoli itineranti sul territorio del Premio. Il prossimo 12 agosto, a Colliano, ci sarà “Il tartufo: l’oro nero della gastronomia”, con un percorso per i visitatori su questo tema e lo spettacolo di Valerio Scanu. Il 14 agosto, a Ricigliano, è la volta del “Casaro per un giorno. A contatto con mandrie e greggi” nel pomeriggio e alle ore 21,30 concerto di Eugenio Bennato. Il 18 agosto, a Santomenna sarà “Sacro e profano, miracoli e riti pagani”, con una rievocazione storica e la Moderna City Rambles che presenta “Sulla strada controvento”. Il 20 agosto spazio alla fotografia a Romagnano al Monte con “Obiettivo walking, passeggiata/concorso nel paese fantasma”. Il 25 e 26 agosto sarà Baccanalia a San Gregorio Magno. Due giorni abbinati al Premio di una delle kermesse più succulente della regione, con il palio delle Botti ad animare alcuni eventi. Si concluderà questo percorso il 12 settembre prossimo, a Castelnuovo di Conza con il concerto di Alexia.

commenti