ANNUNCIO DEL COMUNE

Battipaglia, problema rifiuti: aumento del numero di guardie ambientali

Comunicato Stampa
14 settembre 2018 09:28

1251

0

21

BATTIPAGLIA. Riunione, sul problema rifiuti, in Sala Giunta a Battipaglia con la sindaca Cecilia Francese a trarre conclusioni e soprattutto a tracciare le novità, a partire dall’aumento del numero delle guardie ambientali sul territorio comunale. Presenti al vertice il consigliere comunale Francesco Marino, gli assessori Stefano Romano, Carolina Vicinanza, Pietro Cerullo e Stefania Vecchio, il dirigente del settore avvocatura Giuseppe Lullo, l’amministratore di Alba Palmerino Belardo, il Comandate dei Vigili Gerardo Iuliano, il responsabile della protezione civile Michele Mattia e le guardie ambientali. Si è deciso di:
"Aumentare il numero delle guardie ambientali
Potenziare in maniera decisa i controlli e le multe
Verificare (da parte del Comando Vigili) ed attuare i dovuti provvedimenti nelle zone centrali e di periferia in cui si sospettano dimore abusive per le quali si verificano illeciti depositi di rifiuti oltre che evasione di tributi
Riordinare, considerata la loro molteplicità anche su singoli argomenti, tutte le ordinanze sui rifiuti in modo da facilitare il lavoro agli addetti ai controlli
Organizzare una sede stabile alle guardie ambientali
Tra il 10 e l’11 settembre sono stati effettuati dalla Polizia Municipale:
N. 2 verbali a conduttori di cani non rispettosi dell’ordinanza che vieta la conduzione degli stessi senza guinzaglio, per un totale di € 300,00;
N. 2 verbali per violazione dell’ordinanza sindacale che obbliga di differenziare i rifiuti, per un totale di € 300,00;
N. 1 verbale per abbandono di rifiuti, per un totale di € 500,00;
Nel pomeriggio di ieri due volontari ispettori ambientali, in forza alla Protezione Civile, hanno colto in flagranza di reato una persona che sversava, all’altezza della rotatoria del cimitero, nel canalone che costeggia via Luigi Sturzo (già in passato oggetto di tracimazione delle acque piovane e successivo allagamento dell’intera zona), rifiuti di vario genere della categoria “rifiuti speciali non pericolosi” (carton gesso, ecc.) che trasportava in carrello di fortuna;
E’ stata immediatamente chiamata la Polizia Municipale che ha provveduto, dapprima, al riconoscimento dell’uomo, e poi, ad effettuare denuncia penale ai sensi dell’art. 192 del DL 156. L’uomo è stato poi “costretto” a ritirare tutto quanto sversato e gli è stato intimato di provvedere al regolare smaltimento dei rifiuti e di presentare agli uffici competenti apposito formulario di smaltimento”.

commenti