DOMANI LA CHIUSURA

‘aMare Nostrum’, tappa ad Amalfi per discutere di pesca e strategie di sviluppo

Comunicato Stampa
02 ottobre 2018 15:26

346

0

1

AMALFI. Si è svolto questa mattina ad Amalfi, agli Antichi Arsenali della Repubblica Marinara, il secondo incontro del Quarto seminario nazionale dei FLAG, che ha posto al centro del dibattito nazionale l’utilizzo delle risorse della pesca costiera.

Dopo i saluti del Sindaco di Amalfi Daniele Milano, è intervenuto Fortunato Della Monica in qualità di Presidente del FLAG Approdo di Ulisse: “Serve una strategia comune – ha dichiarato – che metta in rete i FLAG del Tirreno e dell’Adriatico per costruire politiche di azione comune in tema di pesca”.

il Direttore Generale Pesca della Regione Campania Filippo Diasco ha illustrato lo stato di attuazione dei FLAG in Campania: “La situazione generale presenta luci ed ombre. Da una parte, nelle zone di pesca in cui intervengono le strategie di sviluppo locale, si sono moltiplicate le opportunità. L’obiettivo del lavoro che la Regione sta mettendo in campo è quello di creare le condizioni affinché le comunità possano costruire nuove fonti di reddito. In questo contesto il ruolo dei FLAG è essenziale. Dall’altra parte, però, bisogna evitare di disperdere le risorse, per questo la selezione dei progetti deve tenere conto degli obiettivi strategici. L’auspicio è di continuare a lavorare insieme con rinnovato slancio e stimolo continuo”.

A fare il punto sulle strategie dei FLAG in Italia è stato Salvatore Benvenuto, il referente priorità 4 PO FEAMP 2014/2020: “Ad oggi sono 53 i FLAG che sono stati riconosciuti, 37 hanno avviato 194 azioni per un totale di oltre 21 milioni di euro. Le Regioni dovrebbero essere più celeri nell’ambito delle procedure di loro competenza”.

Fabio Galetti, programme manager DG Mare ha, invece, indicato le priorità dei FLAG entro la fine dell’anno.
Ha illustrato le attività del FLAG approdo di Ulisse il direttore Gennaro Fiume: “Siamo tra i FLAG che raggiungeranno il 100% degli obiettivi. Ringrazio la Regione Campania per il supporto costante. Ad oggi sono state presentare 37 istanze, di cui 32 istruite favorevolmente e 21 decreti di finanziamento sono stati consegnati. La cooperazione interterritoriale è uno degli obiettivi strategici che consideriamo importanti. Per quanto concerne Cetara, ci stiamo impegnando a sostenere il percorso per il riconoscimento del DOP per la colatura di alici”.

Il coordinatore tecnico Rete Nazionale FLAG Angelo Schillaci – che ha coordinato i lavori - ha poi illustrato le attività della Rete Nazionale, lo stato di attuazione delle attività e le linee di intervento

A seguire l’intervento FARNET di Carlo Ricci e Margot Van Soetendael con il laboratorio sulla valutazione delle strategie di sviluppo locale dei FLAG. Cooking show e degustazione con i prodotti del pescato di stagione.

L’ultimo appuntamento del IV seminario nazionale dei FLAG si svolgerà domattina, a partire dalle ore  9.30, nella sala comunale di Cetara con la presentazione degli esiti dei laboratori sulla valutazione,  delle linee guida “Valutazione in itinere per una SSL performante” e delle azioni di cooperazione dei FLAG – progetto NETIMEF.

commenti