APPELLO DEL SEGRETARIO PROVINCIALE

Capaccio, Luciano (Pd): "Ricomporre divergenze per non resuscitare bocciati"

Comunicato Stampa
03 novembre 2018 15:17

1817

6

38

CAPACCIO PAESTUM. Crisi amministrativa e spaccatura della maggioranza consiliare a Capaccio Paestum. Riceviamo e pubblichiamo integralmente, al riguardo, la seguente nota inviata, alla nostra redazione, da Vincenzo Luciano (nella foto), segretario provinciale del Pd:

Le vicende politiche di queste settimane richiedono un approfondimento immediato da cui il Partito Democratico provinciale non può né deve sottrarsi. Capaccio Paestum è un grande ed importante centro della Piana del Sele e i suoi amministratori sono chiamati, tutti, ad una attenta riflessione.
Il Sindaco, il Presidente del Consiglio Comunale e i Consiglieri che si riconoscono nel progetto politico del Nostro Partito e del Governatore De Luca dovranno, tutti, abbassare e moderare i toni, evitando polemiche inutili e spesso strumentali, senza perdere di vista gli obiettivi principali dell’azione amministrativa: l’efficienza, la correttezza e il bene comune dei cittadini e dei tanti che, poco più di un anno fa, hanno ritenuto di riconoscere un importante risultato elettorale alla compagine che oggi è al Governo del Comune di Capaccio. Questo, per noi, è l’unico interesse che deve guidare l’azione di quanti ritengono di appartenere al PD.
A tutti, ed in particolar modo a chi ha subito, in questi giorni, accuse e critiche ingiustificate ed infondate, raccomandiamo, infine, grande senso di responsabilità, affinché vengano ricomposte le divergenze, isolate le posizioni faziose e strumentali ed, in particolar modo, evitate operazioni di palazzo che producano maggioranze diverse da quelle derivate dalle elezioni del 2017 e resuscitino personaggi sonoramente bocciati dal consenso popolare.

commenti