PREMIO DEL COMUNE

Pontecagnano, concorso idee ‘Museo senza limiti’: vince Andrea Ranaldi

Comunicato Stampa
04 dicembre 2018 10:33

195

0

3

PONTECAGNANO. E’ Andrea Ranaldi il vincitore del concorso di idee indetto dal Comune di Pontecagnano Faiano per la elaborazione del logo distintivo del progetto Musée Eclaté – Museo senza limiti.

Il 35enne si è aggiudicato il premio di € 500,00 grazie ad un progetto grafico giudicato perfettamente rispondente ai criteri esplicitati nel bando.

Nato a Milano, il giovane risiede a Battipaglia, dove svolge il ruolo di CEO e Creative Director presso una nota azienda locale.

L’idea di Ranaldi è stata selezionata da una giuria presieduta da Luigina Tomay -Direttrice del Museo Archeologico di Pontecagnano- e formata dai seguenti componenti: Michele Buonomo – Legambiente; Maria Laura Nappi– Curatore Scientifico del progetto Musée Eclaté – Museo senza limiti; M° Francesco Anfuso – Direttore Artistico del progetto Musée Eclaté – Museo senza limiti; Luca Coppola – RUP del progetto Musée Eclaté – Museo senza limiti e Responsabile di Settore dell’Ente.

Positivo il commento dell’Assessore alla Cultura Adele Triggiano:

Con il Musèe Eclateé stiamo dando vita ad un’iniziativa multiforme, che premia il talento, le attitudini, la storia personale e collettiva, i talenti e le energie di tutti. E’ bello sapere che attraverso un progetto possano emergere tante proposte e tanti spazi del pensiero, della creatività e della bellezza nel senso più ampio del termine. Bravo Andrea ed un sentito grazie a tutti i componenti della giuria, che hanno dimostrato competenza e meticolosità nell’individuare, fra quelle presentate, la proposta meritevole di essere premiata”.

Il Sindaco Giuseppe Lanzara ha, invece, concluso:

Nelle utlime ore, e negli ultimi mesi, stiamo dimostrando con estrema forza ed altrettanta produttività che la vera rivoluzione è quella che si genera attraverso la cultura. Proprio investendo materialmente e moralmente in questo ambito riusciremo nell’eroica impresa di cambiare la prospettiva, il punto di vista, di allargare gli orizzonti e di creare nuove spinte propulsive per il territorio, per il lavoro, per il turismo, per la nostra città”.

commenti