Capaccio, rapina in maschera da 8mila euro

Redazione
16 febbraio 2010 08:15

2318

rapina_maschera

 

Come in un noto film, indossano delle maschere di Carnevale e mettono a segno una rapina ai danni di un avvocato di Capaccio, Katia Corrente. E’ accaduto ieri pomeriggio, intorno alle 16:30, quando due banditi, a volto coperto, hanno agito in maniera decisa ed in pochi minuti, facendo irruzione nello studio legale ubicato nella contrada Rettifilo, in via Pertini. Al momento del colpo, nello studio non vi era l'avvocato ma il papà del legale.

Armi in pugno hanno minacciato l'uomo e, mettendo sotto sopra il locale, sono riusciti a portare via ben 8mila euro. I due malviventi sono così fuggiti a bordo dell’auto con la quale avevano raggiunto lo studio legale del professionista di Capaccio. Sul posto sono giunti, in breve tempo, i carabinieri della compagnia di Agropoli, agli ordini del tenente Raffaele Annicchiarico, dopo essere stati immediatamente allertati dall'avvocatessa, rientrata dopo aver saputo cosa era accaduto. I militari hanno ascoltato il racconto della rapina da parte del padre che ha descritto come si sono svolti i fatti. Subito sono scattate le ricerche dei due malviventi su tutto il territorio del Cilento e della Piana del Sele ma dei banditi in maschera nessuna traccia. Sotto choc la vittima della rapina che si è vista puntare alla tempia una pistola (uno dei due banditi era armato), mentre il secondo rovistava nei cassetti. L’uomo non sarebbe riuscito a fornire ulteriori elementi utili alle indagini. La paura ha bloccato ogni ricordo di quei terribili momenti. Non ha saputo spiegare se i due malviventi parlavano italiano o meno e che maschere di carnevale indossavano al momento del colpo portato a segno con grande lucidità e in pochissimi minuti per evitare di essere scoperti. Le indagini continuano per riuscire ad assicurare alla giustizia i due banditi. 

commenti
consigliati