EX DELEGATA AL PERSONALE

Capaccio, proroga operai Paistom. Polito tuona: "Nessun merito dei dissidenti!"

Comunicato Stampa
28 dicembre 2018 18:16

3374

1

201

CAPACCIO PAESTUM. Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, la seguente nota stampa inviata, alla nostra redazione, dall’ex consigliera comunale delegata al Personale, Marianna Polito (nella foto), del gruppo politico AltraCittà di Capaccio Paestum:

Tanto tuonò… che piovvero una serie di sciocchezze sul futuro dei lavoratori della Paistom, tra l’altro in un momento molto delicato per la città di Capaccio Paestum dal punto di vista politico. Evidentemente le sigle sindacali FELSA, CISL, CGIL e UIL TEMP, si sono distratte non poco nell’ultimo periodo, dimenticando finanche le riunioni in Prefettura ed a Palazzo di Città per evitare di mandare a casa gli operai della Paistom e ancora di più dimenticando il lavoro già avviato per indire un bando pubblico finalizzato all’assunzione dei lavoratori. Sta di fatto che i lavoratori sono stati prorogati e ciò è accaduto grazie alle raccomandazioni del Sindaco e della sottoscritta al Commissario Prefettizio appena insediatosi ed alla sensibilità ed alla intelligenza amministrativa di quest’ultima , nonostante i ben noti, dopo aver causato la caduta dell’Amministrazione, abbiano cercato di prendersi i meriti di questa positiva risoluzione. Se i lavoratori oggi restano al loro posto non è certamente per merito del comitato di accoglienza composto da Pagano e compagni. Detto ciò ribadiamo che ci siamo sempre impegnati e sempre lavorato affinché si potesse giungere ad una soluzione stabile e definitiva per i nostri lavoratori dicendo addio al precariato. Un lavoro che di qui a breve avrebbe dato i suoi frutti perché si stava già lavorando per la predisposizione di un bando pubblico per l’assunzione dei lavoratori ma quanto successo ha inevitabilmente stoppato tale intento. L’azione sciagurata dei nove consiglieri purtroppo ha vanificato tutto. È bene che si sappia.

commenti