EX CAPOSTAFF DI PALUMBO

Capaccio, bordate di Ruocco al Pd: "Solo spartizione tra bande, prendo distanze"

Comunicato Stampa
29 dicembre 2018 16:52

2686

2

18

CAPACCIO PAESTUM. Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, la seguente nota inviata, alla nostra redazione, dall’avv. Riccardo Ruocco (nella foto), noto penalista e matrimonialista con studio legale anche a Capaccio Scalo, tesserato con il Partito Democratico, di cui è stato segretario cittadino del circolo del di Vallo della Lucania dal 2013 al 2015, nonché ex capo staff di Franco Palumbo, sindaco di Capaccio Paestum sfiduciato da 9 consiglieri il giorno della vigilia di Natale:

All’esito della recente esperienza politica di Capaccio Paestum, che mi ha visto coordinare lo staff del sindaco Franco Palumbo, le perplessità maturate nel corso degli ultimi anni sono diventate una beffarda conferma: il Pd non esiste più o quantomeno non esiste più quel partito che doveva essere il partito del popolo. A Capaccio Paestum, le scelte del Pd locale, in particolare quello provinciale, si sono rivelate scellerate, clamorose ed in controtendenza nazionale ed europea; continuando a perseguire sterili spartizioni tra bande, il PD ha perduto l'occasione storica di schierarsi a favore della legalità a difesa della moralità, dell’equità e della giustizia sociale, ossia i veri temi sentiti dai cittadini. Così non c’è futuro, così non esiste più quel partito che doveva essere il vero partito del popolo, così si ammazza definitivamente l’entusiasmo di un impegno. Per questo, con tanta amarezza, sono costretto a prendere le distanze da un partito che, da troppo tempo, ignora le vere esigenze delle nostre comunità e che per troppo tempo finge di occuparsene. La politica senza spirito di servizio diventa altro…

commenti