EX SINDACO REPLICA

Capaccio, Palumbo boccia Rosanova: "È amico di Pagano, mia sola proposta vera"

Comunicato Stampa
31 dicembre 2018 12:16

4504

3

80

CAPACCIO PAESTUM. “Premetto che l’unico progetto serio volto a tutelare i lavoratori è stato messo in campo dall’Amministrazione Palumbo, ben spiegato in Prefettura e apprezzato dai veri addetti ai lavori. Ovviamente per arrivare a una soluzione abbiamo dovuto prima risolvere i disastri finanziari della precedente Amministrazione (ricordo che il primo giorno di sindaco abbiamo dovuto trovare per la spesa corrente circa sette milioni di euro). Con competenza e serietà abbiamo risolto i problemi e messo mano alle difficoltà amministrative e sindacali di questi signori che parlano”.
Così l’ormai ex sindaco di Capaccio Paestum, Franco Palumbo  (nella foto), risponde al sindacato CUB Salerno in merito alla situazione dei lavoratori della Paistom.
“Ricordo al sindacato le procedure di somministrazione completamente violate (2015), oltre a tutto il resto che tralascio - aggiunge Palumbo - il comunicato del Sig. Rosanova - amico di Pagano, come si vantava quest'ultimo - sembra più un intervento politico a gamba tesa che sindacale. Ovviamente, questo non ci scompone perché i lavoratori sanno bene chi è in grado di risolvere i veri problemi di questa Città e chi può raccontare solo fandonie, come è stato fatto negli ultimi anni (carta canta). Sono, comunque, in attesa di entrare nel merito delle varie discussioni, appena ci sarà la possibilità di un confronto pubblico dove i cittadini potranno capire ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, lo sforzo senza precedenti che avevamo messo in campo per portare legalità e dare dignità ai lavoratori, senza lasciare nessuno indietro, recuperando anche coloro che avevano perso il lavoro nel passato”.
“Non ci hanno dato il tempo, 18 mesi sono veramente pochi con i disastri ereditati che non sto qui a citare - conclude Palumbo - ma ci sarà il tempo e il momento per farlo. Auguro a tutti (sindacato, lavoratori, famiglie e cittadini) un sereno anno 2019 e soprattutto con la possibilità di avere un posto di lavoro e uno stipendio degno di tale nome”.

commenti