COMUNALI 2019

Capaccio, c'è un sindaco fuori dal comune: pressing su Franco Alfieri

Alfonso Stile
09 febbraio 2019 17:19

5246

5

182

CAPACCIO PAESTUM. Un sindaco fuori dal comune. Potrebbe risuonare più o meno così lo slogan della prossima campagna elettorale di Franco Alfieri a Capaccio Paestum. Di ritorno dalla Germania, dove ha preso parte alla FruitLogistica di Berlino, il consigliere personale per l’Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca e capo della segretaria politica del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, è stato ‘convocato’ da diversi imprenditori ed esponenti politici capaccesi all’AgriPaestum, sulla SS18, dove ha tenuto una riunione per mettere, a quanto pare, le ultime carte in tavola e capire la portata dei nomi e sostenitori al suo fianco in quella che potrebbe essere la sua nuova sfida: candidarsi a sindaco a Capaccio Paestum, dove nella corsa alla carica di primo cittadino si sono già iscritti Italo Voza, Enzo Sica, Pasquale Marino, Antonio Martorano, Oscar Nicodemo e Ernesto Franco.
Secondo le indiscrezioni, nelle prossime ore Alfieri dovrebbe sciogliere le ultime riserve ed annunciare la candidatura nella città dei Templi: a sostenerlo, in prima linea, gli esponenti del Laboratorio Politico, guidati dall’ex Presidente del Consiglio comunale, Nino Pagano, molti dei quali presenti alla riunione di questo pomeriggio. Non ci sono riscontri, invece, sulla partecipazione al summit dell’ex sindaco Franco Palumbo, secondo molti al momento privo di nuove ambizioni da sindaco ed eventualmente pronto a dare man forte, con i suoi fedelissimi, all’amico Alfieri. Ovviamente, il nodo da sciogliere è come mettere d’accordo nel nome di Franco Alfieri due fazioni diametralmente opposte e che, fino a un mese fa, si sono accusate di tradimento a vicenda, prendendosi a carte in faccia anche in Procura.

commenti