GIRONE B

Eccellenza, Agropoli batte Virtus Avellino e si conferma in vetta al torneo

Comunicato Stampa
09 febbraio 2019 20:34

393

0

3

AGROPOLI. Tre punti per mantenere la vetta e gettarsi con decisione nel rush finale del campionato: con questo obiettivo l’Agropoli di Gianluca Esposito riceveva nel sabato del “Guariglia” la Virtus Avellino, formazione che veniva da un recente buon periodo di forma grazie alle tre vittorie consecutive fatte registrare nelle recenti partite. D’ altro canto, la capolista cilentana, invece, poteva contare sul rientro di Giura dopo la squalifica e sulla settimana completa di allenamenti ad opera di Pirone. Negli ospiti mancava Lattarulo, appiedato dal giudice sportivo. Tutta nocerina la terna arbitrale: il direttore di gara era il signor Francesco D’ Andria coadiuvato dagli assistenti Giovanni Santoriello e Francesco Benevento. La cronaca del match: al 2′ tiro di Natiello alto. Al 4′ bella serpentina di Capozzoli, destro bloccato da Robertiello. Al quarto d’ora i delfini la sbloccano con una gran punizione di Natiello: palla che tocca il palo prima di infilarsi alle spalle del portiere ospite. Al 17′ pericolosi gli ospiti con una punizione di Cucciniello, strepitoso Capone a dire di no. Sugli sviluppi del corner il colpo di testa di Tozza termina a lato. Al 35′ dopo un periodo di gioco con scarse emozioni, un disimpegno errato di Kamana favorisce il destro dal limite di Simeri, palla fuori di poco. È l’ultima occasione di un primo tempo non molto spettacolare.

Al 2′ della ripresa, punizione di Cucciniello e palla alta. Al 52′ bel contropiede della squadra di Esposito: sgroppata di Capozzoli per il rimorchio di Natiello, salva Celentano sulla linea a Robertiello battuto. Al 59′ gran recupero palla di Natiello, ma Capozzoli solo davanti al portiere ospite calcia a lato. Al 64′ sempre insidioso per gli ospiti Cucciniello da fuori area, palla fuori alla destra di Capone. Al 70′ si vede Graziani con una bella sgroppata: ne esce un tiro morbido che finisce sul fondo. Al 72′ azione insistita di Masocco dalla trequarti, tiro di punta che termina un metro fuori. Al 74′ destro di Natiello dal limite, blocca Robertiello. Al 76′ girata di Tandara in area sugli sviluppi di un corner, palla che viene salvata ancora una volta sulla linea da un difensore ospite. All’84’ viene espulso Robertiello per proteste: dato che la Virtus ha finito i cambi, in porta va Pascuccio. Al 93′ in pieno recupero ci prova Doto a battere l’insolito portiere di rimessa. Palla alta. Non accade più nulla fino alla fine. Una vittoria sofferta, ma fondamentale. I delfini si presenteranno mercoledì a Cervinara con tre punti di vantaggio per una gara che dirà molto sulle ambizioni dei delfini per la vittoria del campionato.

Agropoli: Capone; Garofalo, Mustone (66′ D’Attilio), Giura, Kamana, Imparato, Capozzoli (73′ Limatola),Manzillo (62′ Masocco), Tandara (88′ Doto), Natiello, Graziani. A disp: Russo L., Maggio, Raimondi, Cimmino Pirone. All: Esposito

Virtus Avellino: Robertiello; Cucciniello, Trifone, Celentano (70′ Modano), Gaita, Pascuccio, Alleruzzo, Tozza (35′ De Simone), Russomanno (65′ Cibele), Simeri (45′ Todino), Petriccione (76′ Caruso). A disp: Pennacchio, Ruggero, Ammendola, De Maio. All: Criscitiello

Ammoniti: Natiello, Simeri, Pascuccio, De Simone.

Espulsi: Robertiello

commenti