DAL 13 APRILE

Buccino, al Museo Archeologico la collettiva 'My Heart' di Antonella Nigro

Redazione
12 aprile 2019 09:55

281

0

25

BUCCINO. Quasi 100 artisti contemporanei in mostra a Buccino. MY HEART, la collettiva curata dalla critica d'arte Antonella Nigro, partirà sabato 13 aprile e saranno esposte, per la prima volta, le opere di artisti italiani e stranieri donate alla Dott.ssa Nigro nel corso del suo cammino professionale. Una collezione variegata che offre un ampio panorama dell’arte contemporanea per tematiche, contenuti e tecniche. Gli spazi espositivi dedicati a questa mostra si trovano all'interno Museo Archeologico Nazionale “Marcello Gigante” di Buccino, nell'ottica del processo di valorizzazione che la Pro Loco sta portando avanti. MY HEART è stato elaborato come progetto espositivo e deve la singolarità al suo nome che, l'espressione in inglese, si presta allo speculare gioco della dualità sia propria di “il mio cuore” che foneticamente di “la mia arte” e vuole sottolineare l'unicità di ogni opera donata, narrante l’IO e il percorso di ogni artista, oltre alla gratitudine e l’orgoglio di chi l’ha ricevuta; ma, anche e soprattutto, il cammino di ricerca di un’intera vita dedicata alla pittura, alla scultura, alla gioielleria, alla ceramica e allo studio e critica d’arte. MY HEART è un progetto espositivo di ampio respiro, che vedrà, negli anni, la collezione viaggiare in siti d’eccellenza, anche archeologici e museali, per rendere fruibile, al più alto numero di visitatori, la bellezza e l’innovazione delle opere donate e l’infinita gioia e riconoscenza con le quali sono state accolte. Il programma prevede alle ore 16 una visita guidata gratuita al Museo Archeologico Nazionale di Buccino; alle ore 17 la presentazione della mostra; alle ore 18 la performance narrata "I racconti dei fiori del Cilento" dedicata alle storie, alle leggende e ai viaggi del territorio Cilentano, con le musiche del Duo Candomblè. Nel corso della serata inaugurale è prevista performance di Body Painting, live action, dell'artista Roberta Lioy.

Cinthia Vargas

commenti