S'ATTENDONO DECISIONI

Salernitana, Palermo retrocesso d'ufficio in serie C: playout contro il Foggia?

Redazione
13 maggio 2019 16:30

576

0

0

SALERNO. Il Tribunale Federale Nazionale della Figc sentenzia la retrocessione del Palermo in serie C confermando la richiesta della Procura sull’illecito amministrativo contestato al club rosanero. E’ rivoluzione, in serie B, dopo la comunque preventivabile decisione (che sarà oggetto di ricorso) sulla società siciliana. Ed ora, per quel che concerne gli scenari che interessano moltissimo la Salernitana di Leonardo Menichini costretta, al termine della stagione regolare, a conquistare la salvezza attraverso i playout, bisognerà attendere le decisioni della Lega B. Sicuramente verrà fatto slittare l’inizio dei playoff, in attesa dell’esito del ricorso, perché il Palermo dell’ex trainer granata Delio Rossi sarebbe partito dal terzo posto, dopo aver duellato con Brescia e Lecce per la conquista della serie A. E nei playout? L’effetto domino imporrebbe (il condizionale è d’obbligo) lo scalare di una posizione per il Foggia del salernitano Gianluca Grassadonia, che eviterebbe la retrocessione diretta, che interesserebbe Palermo, Carpi e Padova e con la Salernitana che affronterebbe i dauni in un doppio spareggio con andata allo Zaccheria e ritorno all’Arechi. In tutto questo il Venezia di Cosmi sarebbe salvo e ‘salterebbe’ il doppio playout con i granata, con andata a Salerno (previsto per domenica 19 maggio) e ritorno in laguna. A rendere il quadro ancora più difficile da interpretare e che forse sarà chiaro soltanto a fine maggio, la possibile restituzione di uno o due punti al Foggia che attende venerdì per la sentenza. C’è poi una voce circolata nelle scorse ore e che porterebbe, alla decisione di non fare disputare i playout confermando i verdetti del campo, con le retrocessioni di Foggia, Carpi e Padova e con quella maturata dalla giustizia sportiva del Palermo a comporre il pacchetto delle quattro che, da regolamento, perdono la categoria.

commenti
consigliati