DELIBERA DI GIUNTA

Capaccio, ricorso al Cds del lido Kennedy: Comune si costituisce in giudizio

Alfonso Stile
05 luglio 2019 11:41

2856

0

19

CAPACCIO PAESTUM. Ricorso al Consiglio di Stato della società che gestisce il Lido Kennedy, chiuso a seguito dell’interdittiva antimafia adottata dal prefetto di Salerno, Francesco Russo. Il Comune di Capaccio Paestum, retto dal sindaco Franco Alfieri, si costituisce in giudizio per difendere la legittimità degli atti consequenziali all’imposizione prefettizia, per i quali il collegio difensivo della società proprietaria dello stabilimento balneare, sito in località Laura, aveva chiesto l’annullamento, ovvero: la revoca della concessione demaniale marittima, della licenza commerciale per l’apertura ed esercizio dell’attività e la revoca del titolo abilitativo alla somministrazione di cibi e bevande. L’incarico legale all’Avvocatura comunale è stato conferito con apposita delibera di Giunta. Dopo essersi costituto in occasione del ricorso al Tar di Salerno, dunque, l’ente civico capaccese si costituisce anche in sede di verdetto del Consiglio di Stato. 

commenti
consigliati