“IMPEGNO PER SPETTANZE ARRETRATE”

Rifiuti, vertenza Corisa 2: Fiadel incalza Regione su incontro

Comunicato Stampa
10 luglio 2019 16:52

341

SALERNO. Il Corisa2 si impegna a versare gli arretrati ai lavoratori del settore rifiuti, dopo il pagamento della fattura di Ecoambiente. Lo sblocco imminente dei fondi è tra le notizie più importanti emerse nel confronto di ieri tra maestranze e vertici istituzionali alla Provincia di Salerno. Qui è andata in scena una nuova manifestazione dei dipendenti da mesi non retribuiti, prima della conferenza con i vertici di Palazzo Sant’Agostino e dell’Eda per illustrare il bilancio positivo di Ecoambiente. Al termine dell’incontro, i lavoratori, grazie all’opera di mediazione della Digos, hanno avuto un faccia a faccia con il presidente della Provincia, Michele Strianese, e il direttore generale dell’Eda, Bruno Di Nesta. Entrambi hanno annunciato l’ultimazione del piano per la ricollocazione dei dipendenti in difficoltà. L’attesa è ora per la convocazione della Regione Campania. Sul fronte delle spettanze, Strianese e Di Nesta hanno interloquito con il commissario liquidatore del Consorzio, Giuseppe Corona, il quale si è impegnato a erogare gli arretrati e le buste paga. Questo a seguito del pagamento dell’ultima fattura di Ecoambiente al Corisa2, ovvero la somma di 200mila euro che sarà interamente utilizzata per versare gli stipendi. Mercoledì prossimo, le parti avranno un nuovo confronto in Provincia alle 10. “Diamo atto di questo impegno reale messo in campo dal presidente Strianese e dal direttore Di Nesta, gli unici elementi istituzionali presenti – sottolinea Angelo Rispoli, segretario Fiadel – Latita ancora la Regione Campania. Confidiamo in una convocazione a breve da parte del vicegovernatore e assessore all’Ambiente, Fulvio Bonavitacola, al quale rivolgiamo un appello per rendere concreti gli sforzi”.

commenti
consigliati