PRESSO OMIGNANO
guarda il servizio

Frontale sulla Cilentana, un morto: ferite madre e figlia, traffico in tilt

Alfonso Stile
19 luglio 2019 19:03

9477

CILENTO. Ancora sangue sulla Cilentana: un morto e due donne ferite il bilancio dell’ennesimo, tragico incidente stradale, avvenuto ieri pomeriggio nel tratto tra gli svincoli di Omignano e Perito. Un violento scontro frontale tra due veicoli che non ha lasciato scampo al 60enne Franco Peluso, noto imprenditore residente a Sanza, deceduto sul colpo al volante di un Fiat Fiorino. Trasportate d’urgenza in ambulanza all’ospedale ‘San Luca’ di Vallo della Lucania, invece, le due persone che viaggiavano, invece, a bordo di una Peugeot: si tratta di una donna e sua figlia di 16 anni, residenti a San Nicola di Centola. Entrambe erano rimasti intrappolati tra le lamiere dell’auto, schiantatasi poi contro il guardrail dubito dopo il terribile impatto con il pickup guidato da Peluso, titolare di un’azienda di serramenti, che lascia così la moglie e tre figli, gettando nello sgomento l’intera comunità sanzese. La SS18 è stata interdetta al transito al fine di consentire le operazioni di soccorso, recupero delle vetture e ripristino della sede stradale: traffico in tilt per diverse ore, con notevoli rallentamenti e code lunghe alcuni km anche in ragione dell’afflusso di turisti per il weekend vacanziero.
Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Vallo della Lucania ed i carabinieri della Compagnia di Agropoli, coordinati dal cap. Francesco Manna, che hanno eseguito tutti i rilievi del caso, dopo aver allertato il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica cilentana, che ha disposto l’esame esterno sulla salma della vittima ed aperto un fascicolo d’indagine sul sinistro mortale che ha strappato improvvisamente alla vita un padre di famiglia.

LE IMMAGINI DELLA TRAGEDIA NEL TGSTILE 

commenti
consigliati