INDAGA LA MUNICIPALE

Capaccio, sversamento killer di reflui a Ponte di Ferro… come un anno fa

Alfonso Stile
13 agosto 2019 15:38

7085

0

208

CAPACCIO PAESTUM. Ci risiamo. Stesso posto, stesso corso d’acqua, stesso scarico. Esattamente come un anno fa, in piena stagione balneare: nuovo, massiccio sversamento illegale di reflui zootecnici nel torrente in località Ponte di Ferro (nelle foto) a Capaccio Paestum. Decine le segnalazioni foto e video (in uno ci sono dei bambini 'invasi' nei loro giochi a riva dall'acqua putrida), da parte di turisti ed operatori balneari, giunte poco fa alla nostra redazione e girate, immediatamente, a Guardia Costiera e Polizia Municipale. Uno sconsiderato sversamento illecito da parte di ignoti nel corso d’acqua che sfocia sulla costa Bandiera Blu: i liquami, di colore giallastro e dall’odore nauseabondo “che ricorda quello dei caseifici”, ci scrivono via social, hanno suscitato sdegno tra bagnanti e turisti. Sul posto si sono subito recati i vigili urbani, che ora indagano sullo scempio ambientale, unitamente all'assessore comunale all'Ambiente, Ettore Bellelli, e all'assessore all'Ecologia, Gianfranco Masiello: allertato anche il responsabile apicale dell'Area I, Antonio Rinaldi, ed i consiglieri comunali delegati per tutte le verifiche del caso.  

IL PRECEDENTE DI 12 MESI FA
Il 20 luglio dello scorso anno, il medesimo episodio nello stesso punto del litorale costiero pestano suscitò clamore ed innescò una risposta immediata da parte dell’allora amministrazione Palumbo, che con l’ausilio degli agenti della polizia municipale, coordinati dal ten. Antonio Rubini, riuscì a risalire al caseificio autore dello sversamento killer, poi denunciato all’autorità giudiziaria competente. 

commenti
consigliati