DOMENICA 8 SETTEMBRE

Battipaglia, ordigno bellico. Francese agli evacuati: “Grazie per la collaborazione”

Comunicato Stampa
07 settembre 2019 11:08

800

BATTIPAGLIA. Una lettera, con una nota su Facebook, per rivolgersi ai suoi concittadini, agli oltre 36mila battipagliesi che domani mattina, domenica 8 settembre, dalle ore 05.00, dovranno lasciare per qualche ora la propria abitazione per il disinnesco dell’ordigno bellico rinvenuto in località Villani. Di seguito il testo emesso dalla sindaca di Battipaglia Cecilia Francese: “Cari concittadini,
mancano poche ore all’inizio delle operazioni di evacuazione per il disinnesco e la bonifica dell’ordigno bellico rinvenuto in un terreno privato nella città di Battipaglia.
Per la prima volta, a seguito di una nuova normativa di sicurezza della Nato, per operare su questo tipo di ordigno è obbligatorio sfollare nel raggio di 1600 metri dal centro della bomba. Evacuiamo circa 30mila persone nel giro di qualche ora. Pertanto, potete ben immaginare l’impegno organizzativo e di uomini che richiede una operazione del genere.
E dunque, chiedo la massima collaborazione di tutti i residenti e i domiciliati nella zona rossa, a tutti i battipagliesi.
Siamo chiari: prima liberiamo l’intera area e prima inizia il lavoro degli Artificieri del 21° Reggimento Guastatori dell’Esercito Italiano impegnati nel disinnesco dell’ordigno inglese rimasto sganciato nel corso della controffensiva aerea degli alleati per debellare le forze di terra dei tedeschi che occupavano le nostre terre.
Permettetemi di ringraziare tutti coloro che in queste ore sono impegnati nel Piano Operativo di evacuazione: alla Polizia di Stato, ai Carabinieri, ai Vigili del fuoco, alla Asl, all’Anas, Enel e Tim, alla Questura e alla prefettura di Salerno, ai volontari tutti della protezione civile di Battipaglia e a tutti i dipendenti del comune di Battipaglia impegnati nelle operazioni.”

commenti
consigliati