86ENNE ERA ALLETTATA

Battipaglia, ordigno bellico: anziana deceduta in un centro d'accoglienza

Redazione
08 settembre 2019 16:40

4891

BATTIPAGLIA. E' deceduta all'interno di uno dei centri d'accoglienza attivi oggi, a Battipaglia, per l'emergenza legata al disinnesco dell'ordigno bellico, con l'evacuazione di 36mila residenti. L'86enne C.A., residente in via Olevano, nata a Montecorvino Rovella, è morta per cause naturali all'interno dell'istituto 'Sandro Penna' (nella foto Battipaglianews), dove sono stati condotti 83 pazienti allettati e bisognosi di particolari cure. Sofferente di pregressi problemi di salute, in cardiopatia cronica e già in ossigenoterapia, la donna è stata trasportata stamane al 'Penna' dai sanitari e nel primo pomeriggio, intorno alle ore 14.00, è venuta a mancare. Inutili i tentativi di rianimazione dei medici presenti sul luogo. A fornire i dettagli dell'episodio è stato il direttore generale dell'Asl Salerno, Mario Iervolino. E sempre alla scuola 'Penna' si è registrato il malore per un 85enne battipagliese, colpito da infarto, che è stato condotto all'ospedale di Eboli dove è stato stabilizzato dai sanitari. Intanto, lo stesso Iervolino ha comunicato che si conta di far ripartire già da domani mattina, lunedì 9 settembre, l'operatività in pieno dell'ospedale 'Santa Maria della Speranza' di Battipaglia.

commenti
consigliati