CHIESTO ANNULLAMENTO DELIBERA

Battipaglia, Legambiente: “Comune respinge petizione su fattore pressione"

Comunicato Stampa
04 ottobre 2019 10:47

319

BATTIPAGLIA. Nota stampa del circolo Legambiente Battipaglia-Bellizzi presieduto da Alfredo Napoli (nella foto): “Ieri sera il consiglio Comunale di Battipaglia ha respinto la mozione per annullare la delibera sul cosiddetto fattore di pressione, nonostante 1500 persone abbiano firmato una petizione per abolirlo. Abbiamo constatato che questa amministrazione considera il fattore di pressione come argine a nuove autorizzazioni agli impianti per il trattamento dei rifiuti. Il fatto che la Provincia abbia accantonato il criterio (inserirlo nella premessa di un atto non è inserirlo nel deliberato, ma su questo chi ci governa fa finta di non capire), che esso parta da un limite già altissimo, ossia il quantitativo autorizzato, non ha fatto venire alcun dubbio alla nostra amministrazione. A noi non piace il fattore di pressione perché rischia di impedirci di mettere in discussione le autorizzazioni già concesse quando esse andranno in scadenza. Lo sappiamo che il potere spetta all’organo che le autorizzazioni le concede, ossia la Regione, ma se il Comune ha nel suo ordinamento una delibera di indirizzo che considera validi i quantitativi autorizzati non avrà possibilità di contestare in alcun modo i rinnovi delle autorizzazioni già in essere, che ribadiamo sono già tante. Noi riteniamo che il Comune debba indicare un parametro oggettivo che possa indurre la Provincia a indicare Battipaglia come area non idonea agli impianti ai sensi dell’art 197 comma 1 lettera d) del codice ambiente. Poi ad ogni scadenza delle singole autorizzazioni, il Comune deve metterle in discussione innanzi all’organo regionale per tentare di bloccarle o quanto meno di ridurle. Solo in questo modo avremo la possibilità sia di impedire nuovi insediamenti, sia di contestare le attuali autorizzazioni”.

commenti
consigliati