CAMBIO AL VERTICE
guarda il servizio

Capaccio, Mario Miano nuovo presidente dell’azienda speciale Paistom

Alfonso Stile
08 ottobre 2019 23:12

4022

CAPACCIO PAESTUM. Cambio al vertice della Paistom. L’azienda speciale del Comune di Capaccio Paestum sarà presieduta da Mario Miano (nella foto), che subentra così a Gerardo De Rosa. La nomina sarà ratificata, nei prossimi giorni, dal sindaco Franco Alfieri.
La Paistom, come da delibera di Consiglio comunale dello scorso luglio, di recente ha modificato il proprio statuto, passando da una gestione monocratica ad una collegiale, ovvero dotandosi di un Consiglio d’Amministrazione composto da 5 membri e di un Collegio revisore dei conti formato da tre professionisti, con l’istituzione di un Comitato di controllo analogo per monitorarne l’amministrazione: Miano, infatti, sarà il nuovo presidente del Cda affiancato da 4 consiglieri, uno dei quali sarà lo stesso De Rosa, amministratore unico uscente. Gli incarichi sono svolti a titolo gratuito con il solo rimborso dei gettoni di presenza.
La scelta del primo cittadino della città dei Templi, dunque, è ricaduta sul noto imprenditore castanicolo 57enne, originario di Roccadaspide ma da anni residente a Capaccio Paestum con la sua famiglia, che nella scorsa campagna elettorale è stato il portavoce ufficiale della coalizione guidata da Alfieri. In passato, Miano è stato assessore provinciale all’Agricoltura, Foreste, Incendi Boschivi e Tutela degli animali da giugno 2009 a settembre 2012 e da dicembre 2013 a novembre 2014; per cinque anni, dal 2006 al 2011, è stato consigliere comunale di Roccadaspide, città dove ha ricoperto anche l’incarico di presidente della Comunità Montana Calore-Salernitano. Nel 2013, è stato consigliere politico del presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone. Alla guida della Paistom, Mario Miano sarà chiamato a gestire, in particolare, la delicata questione del personale in forze e dei debiti nei confronti della società di somministrazione lavoro Tempor, pari ad oltre 2 milioni di euro (oggetto anche di un decreto ingiuntivo), somma che la Paistom, a sua volta, vanta dal Comune di Capaccio Paestum.

commenti
consigliati