SU RIFIUTI ED AMBIENTE

Battipaglia, Longo (FI) contro Strianese: “Rispetti impegni presi con la città”

Comunicato Stampa
28 novembre 2019 13:40

266

BATTIPAGLIA. Nota stampa del consigliere comunale di maggioranza, e capogruppo consiliare di Forza Italia, Valerio Longo:“Siamo alle solite. In vista della manifestazione del 6 dicembre si coglie sempre l'occasione per fare inutili polemiche politiche e per cercare di dividere la comunità battipagliese. Vista l'importanza del momento invece, dovremmo tutti, e sottolineo tutti, mettere per un momento da parte le ambizioni personali e non spaccare il fronte della protesta. Sull'emergenza rifiuti vince o perde Battipaglia. Questo deve essere chiaro a tutti. Pertanto occorre concentrarsi su due aspetti: partecipazione e obiettivi. Una massiccia e coesa presenza popolare, studenti, lavoratori, pensionati, partiti e movimenti politici, amministrazione comunale, sindacati, assumerebbe una grande valenza e dimostrerebbe ai nemici della nostra terra che non si può più scherzare, che Battipaglia e la Piana del Sele non potranno più essere utilizzati per sopperire al fallimento del Piano Regionale dei Rifiuti. Gli organismi decisionali, in primis governo regionale e provinciale, devono rispettare gli impegni presi oltre due mesi fa, assumendo fino in fondo le loro responsabilità. Non possono più far finta di nulla, continuare a non affrontare le questioni, tanto poi c'è il territorio di Battipaglia che fa da tappabuchi e gli risolve il problema. Qualunque discorso e progetto di sviluppo economico e sociale dell'area vasta della Piana del Sele non potrà mai prescindere dalla risoluzione definitiva del problema rifiuti e dell'emergenza ambientale. Un'ultima considerazione. Il Presidente della Provincia ci dovrebbe far conoscere finalmente la relazione partorita dai suoi tecnici, relativa alla situazione rifiuti sul nostro territorio, piuttosto che polemizzare coi comitati e annunciare ricorsi senza senso alla magistratura. In politica chi giunge a fare denunzie non ha altri argomenti e vorrebbe porre fine al confronto. Un tentativo disperato di ridurre al silenzio i propri avversari”.     

commenti
consigliati