ROGO DOLOSO

Aquara, incendiato uliveto del sindaco Marino: indagano i carabinieri

Alfonso Stile
29 giugno 2020 15:34

2355

AQUARA. Inquietante episodio, ieri sera, nel comune di Aquara, dove ignoti balordi hanno appiccato il fuoco in un uliveto di proprietà del sindaco e direttore generale della locale Bcc, Antonio Marino. Evidente la matrice dolosa delle fiamme (nella foto). A dare l’allarme è stato il proprietario di un’abitazione sita nei pressi del podere, il quale, dopo aver udito un’auto sgommare ed allontanarsi a tutta velocità dalla zona, poco dopo, allertato dal fumo si è accorto anche del rogo, allertando immediatamente le autorità competenti. 

A raccontare l’episodio sui social, lo stesso primo cittadino aquarese: “Hanno incendiato parte del mio uliveto in località Galdezzulo, per fortuna che la nostra Protezione Civile è stata dotata, nei giorni scorsi, di un modulo antincendio e siamo riusciti ad intervenire con una certa tempestività, che ha permesso di limitare i danni. Un grazie immenso ai nostri volontari. Dobbiamo purtroppo registrare la presenza ancora di sciacalli che compiono atti di inciviltà. Purtroppo chi fa il sindaco deve mettere in conto anche questi accadimenti, è il prezzo della notorietà. Preciso di non aver ricevuto mai minacce di alcun tipo ne ho avuto scontri con qualcuno, di recente, tali da innescare un simile atto”. “Se non fosse arrivata subito una telefonata che avvisava il Sindaco, ora sarebbe tutto bruciato – aggiunge il vicesindaco Enzo Luciano - per fortuna eravamo insieme in giro per il paese ed abbiamo allertato la nostra protezione civile. Meno male che avevo fornito loro di un modulo Aib messo a disposizione dalla Comunità Montana Alburni”. Indagini a cura dei carabinieri della locale Stazione, diretti dal m.llo Giacomo Malandrino.

 

commenti
consigliati