ALTE TEMPERATURE ESTIVE

Consorzio Bonifica Paestum, grave crisi idrica: possibili disservizi in 7 comuni

Comunicato Stampa
30 luglio 2020 13:25

4602

CAPACCIO PAESTUM. Il Consorzio Bonifica di Paestum, retto dal presidente Roberto Ciuccio, comunica all’utenza che, a causa del persistere delle alte temperature nella corrente ed afosa stagione estiva, si registra una considerevole crisi idrica nel bacino di competenza, con le fonti di emungimento che hanno fatto registrare un preoccupante calo delle quantità di acqua ad uso potabile disponibile. Nello specifico, la riduzione percentuale litri/secondo della quantità di risorsa idrica prelevata risulta, ad oggi, essere la seguente:

- Sorgente: riduzione del 19%

- Pozzo n. 1 in località Castrullo: riduzione del 3% 

- Pozzo n. 2 in località Castrullo: riduzione del 5% 

- Pozzo n. 3 in località Castrullo: riduzione del 6% 

- Pozzo n. 4 in località Castrullo: riduzione del 16% 

- Pozzo n. 5 in località Castrullo: riduzione del 13,3%.

Inoltre, con nota del 29 luglio 2020, acquisita al protocollo consortile in pari data, l’ASIS Salernitana Reti ed Impianti s.p.a. ha comunicato che, al fine di garantire un adeguato riparto delle proprie forniture in ragione della grave emergenza idrica in atto, effettuerà una riduzione della portata al Partitore Paestum, che serve le località Licinella, Torre di Mare, Bivio Mattine e Spinazzo nella misura del 15-18%.  Conseguentemente, l’ente di bonifica pestano, in ragione della conclamata emergenza idrica e della concomitante riduzione della portata d’acqua da parte del gestore ASIS, comunica la possibilità di una riduzione e/o di una razionalizzazione nella fornitura dell’acqua potabile nelle aree servite nei comuni di Agropoli, Albanella, Altavilla Silentina, Capaccio Paestum, Eboli, Roccadaspide e Serre.

commenti
consigliati