SANZIONE DI 200 EURO

Eboli, crisi idrica: sindaco invita a ridurre i consumi ed evitare gli sprechi

Comunicato Stampa
30 luglio 2020 14:05

246

EBOLI. In considerazione della grave situazione di crisi idrica in atto e così come comunicato anche all’inizio del mese di luglio, al fine di garantire un corretto riparto delle forniture, l’Asis Salernitana Reti ed Impianti ricorda che la riduzione delle portate ai serbatoi è nell’ordine del 15/18%. Disagi possono registrarsi soprattutto nel centro abitato e nelle zone collinari. Si confida nella collaborazione di tutti i cittadini affinchè vengano privilegiati gli usi idropotabili ed igienico sanitati della risorsa idrica, contenendo i consumi ed evitando gli sprechi.

A tal proposito, con ordinanza sindacale n.200 emessa il 6 luglio scorso, - spiega il sindaco di Eboli, Massimo Cariello - è fatto divieto a tutti i cittadini di utilizzare l’acqua potabile del pubblico acquedotto per fini diversi da quelli alimentari e domestici, nonché igienico-sanitario, quali innaffiatura di orti e giardini, lavaggio automezzi di qualsiasi tipo, riempimento di piscine ed altri usi non consentiti, per la stagione estiva, fino al prossimo 30 settembre. I contravventori saranno puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria di 200,00, fatte salve più gravi sanzioni di carattere penale nell’ipotesi venissero riscontrate condotte truffaldine o prelievi fraudolenti”.

commenti
consigliati