DUE ORE PER DOMARLO
guarda il servizio

Capaccio Paestum, vasto incendio doloso nell'ex cava al Pietrale

Alfonso Stile
15 agosto 2020 10:28

4255

CAPACCIO PAESTUM. Fiamme nell’ex cava di pietra in località Pietrale di Capaccio Paestum. Ieri pomeriggio, un incendio ha interessato tutta l’area circostante, fino a raggiungere anche un versante della SP13a che dalla piana conduce al Capoluogo. Le lingue di fuoco hanno avvolto lo scheletro in cemento dell’ex impianto di estrazione (nella foto) che giace ai piedi del monte Soprano, riducendo in cenere alcune strutture dismesse in legno, alberi e vegetazione circostante. Il rogo ha provocato una nube di fumo visibile a distanza: sul posto sono giunti tempestivamente i vigili del fuoco di Agropoli, diretti dal capodistaccamento Angelo Picariello, e la squadra antincendio del locale Nucleo di Protezione Civile, coordinato da Tonino Merola, che hanno impiegato oltre due ore per domare l’incendio. Quattro i focolai individuati a distanza l'uno dall'altro, circostanza che ha indotto i caschi rossi ad ipotizzare la natura dolosa del rogo. Per anni l’ex area della cava è stata al centro di una complessa questione di tutela ambientale legata al recupero e risagomatura, attraverso la naturalizzazione con alberi e macchia mediterranea, dei vuoti provocati nel tempo dall'estrazione di pietre. Sul posto anche gli agenti della polizia municipale, diretti dal magg. Natale Carotenuto, che hanno messo in sicurezza l'area ed eseguito tutti gli accertamenti del caso. 

 

commenti
consigliati