PRIMA USCITA STAGIONALE

Basket donne, PB63 Battipaglia riceve Campobasso in amichevole

Comunicato Stampa
11 settembre 2020 13:23

649

BATTIPAGLIA. Prima uscita stagionale – e di spessore – per la O.ME.P.S. BricUp Battipaglia che, domani pomeriggio, allo Zauli, riceverà la visita dell’ambiziosa neopromossa La Molisana Magnolia Campobasso (palla a due alle ore 18) in un gustoso antipasto del doppio confronto che andrà in scena, tra un po’, nel massimo campionato. Un test, quello di domani, assai prezioso per entrambe le compagini che avranno modo di verificare stato di forma e livello di crescita nonché di misurare la concretezza delle rispettive ambizioni. Ecco, intanto, le parole tramite le quali il coach delle biancoarancio, Giuseppe Piazza, analizza temi e significato dell’amichevole contro le molisane:          

“Al termine della seconda settimana di allenamenti – e dopo tanto tempo senza affrontare una gara – c’è sicuramente molta voglia di giocare, anche se non si tratterà di una competizione ufficiale. Personalmente sono curioso di vedere come le ragazze risponderanno a questo impegno per capire meglio la direzione che sta prendendo il nostro processo di formazione del gruppo.Mi aspetto tanta voglia di fare, tanta energia, che a volte potrebbe trasformarsi in frenesia e sarebbe normale in questo momento. Tatticamente abbiamo fatto poco, ma chiederò alle ragazze di mettere in campo un certo tipo di atteggiamento che non dovrà mai mancare: voglia di aiutarsi, collaborare e comunicare in difesa, disponibilità a giocare assieme passandosi la palla in attacco.Non amo la definizione “partita amichevole” perché la competizione ci dev’essere anche in allenamento e certamente vincere aiuta a vincere, anche quando non ci sono i due punti in palio.L’avversario di domani, Campobasso, è una squadra di valore assoluto, costruita intelligentemente e che potrà recitare un ruolo di primo piano nel prossimo campionato.Dopo 15 giorni di attività le nostre giocatrici non sono pronte a sostenere lunghi periodi consecutivamente in campo, ci saranno quindi ampie rotazioni e distribuzione dei minutaggi tra molte ragazze: mi piacerebbe che questo non andasse a discapito dell’intensità”.

commenti
consigliati