CORONAVIRUS

Capaccio, Fdi e Gioventù Nazionale chiedono sostegno ai commercianti

Comunicato Stampa
27 novembre 2020 17:31

1944

CAPACCIO PAESTUM. Il commissario cittadino di Fratelli d’Italia, Michelina Di Spirito (nella foto), unitamente al il delegato cittadino di Gioventù Nazionale, Giacomo Mollo, scrivono all’assessore al Welfare e alle Politiche Sociali del Comune di Capaccio Paestum, Mariarosaria Picariello, per chiedere misure a sostegno delle attività commerciali colpite dalla crisi economica causata dal Covid-19. Nello specifico, la creazione di una piattaforma online di e-commerce per i commercianti capaccesi, nell’ambito di una proposta presentata anche in altri comuni quali Salerno, Pagani e Cava de’ Tirreni. Di seguito, il testo integrale della missive, inviato alla nostra redazione:

“Egregio Assessore Picariello, 

- vista l’ordinanza emanata il 13 novembre scorso dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che dichiarava la Campania “zona rossa”, imponendo la chiusura dei negozi definiti non essenziali; 

- premesso che ovviamente per noi la salute è e resta al primo posto, ma la serrata di alcuni negozi potrebbe minare il tessuto economico e sociale della nostra città, in un periodo in cui il commercio è messo a dura prova dall’avvento dell’e-commerce, la chiusura potrebbe causare ad alcune attività l’ennesimo dissesto ed il definitivo fallimento; 

- considerato che la risposta della politica non possa basarsi semplicemente sul sussidio, strumento che nel breve periodo può essere contenitivo, ma che nel lungo può rivelarsi inutile. 

Le chiediamo, in qualità di Assessore competente, di costruire una piattaforma online per l’e-commerce cittadino che possa connettere il cittadino con le varie attività locali sparse sul territorio. Il Comune, in talsenso, si proporrà solo di essere attuatore e finanziatore di tale piattaforma, con la collaborazione delle Associazioni di categoria del settore, dando la possibilità a molti commercianti di entrare nel mondo digitale. Riteniamo che, anche cosi, la Pubblica Amministrazione possa svolgere a pieno le funzioni di interesse pubblico: la salvaguardia e il rilancio del tessuto economico della città è un dovere primario e va tutelato cercando di intraprendere ogni possibilità”.

commenti
consigliati